Home Sport Canottaggio
Categorie:

Canottaggio

di DANILO SANGUINETI Oh issa! I vogatori sono assuefatti a spezzarsi la schiena tirando palate su sedili che non si muovono e che quindi rendono l’atto della voga due volte…

0 commento
FacebookTwitterLinkedinWhatsappTelegramEmail

Questione di dna? È forte il sospetto che la genomica abbia avuto la sua influenza nel tracciare la strada di Edoardo Marchetti, che due mesi fa si è laureato campione del mondo di canottaggio Coastal Rowing, specialità quattro di coppia con timoniere.

Edoardo è la più recente espressione di una famiglia sammargheritese che ha sempre vogato con successo a favore e contro corrente. Il 23enne Edoardo ha issato Santa Margherita sul tetto del mondo. Ed è disdicevole che lo sappiano in pochi. La pecca è aver conquistato l’alloro iridato in uno sport così duro, così appassionato, così bello e purtroppo così snobbato come il canottaggio. La grande platea italiota calcisticamente drogata non rende il giusto merito a simili risultati. Un’impresa doppia perché compiuta…

0 commento
FacebookTwitterLinkedinWhatsappTelegramEmail

La voga, inevitabilmente longa, invernale sta per terminare. Sabato 22 giugno sarà di nuovo Palio Marinaro del Tigullio. I gozzi e pure gli equipaggi sono tirati a lucido. I vogatori che da circa nove mesi si allenano, che hanno faticato in mare con ogni tempo, con il sole basso sull’orizzonte, all’imbrunire, con la pioggia e pure il mare contro, torneranno a cimentarsi scalmo a scalmo per mettere le mani sulla versione numero sessanta del drappo dipinto che certifica chi è il più forte, almeno per dodici mesi, il tempo che arrivi l’estate 2020 e tutto torni in discussione.

Questa edizione del Palio è speciale perché coincide con i festeggiamenti per il sessantesimo compleanno…

0 commento
FacebookTwitterLinkedinWhatsappTelegramEmail

Ci sarà sempre quello che scavalca a sinistra (o destra, dipende da dove collocate il punto di vista) pronto a dirti che le priorità quando c’è da rimettere in piedi una città, Santa Margherita, duramente colpita dalla mareggiata del 29 ottobre, non sono queste. Che allo sport si potrà pensare solo dopo aver sistemato il porto, gli arenili, i pontili, le passeggiate, le strade, le imprese balneari, il Covo e via con le presunte priorità.

Nella scala del ‘benealtrismo’ i pioli non finiscono mai. I ragazzi di Santa 2.0 hanno messo in conto anche questo. Il classico ‘straw man argument’ che lega assieme mele e pere. Nessuno nega che si debba convogliare su tutto quanto fa economia…

0 commento
FacebookTwitterLinkedinWhatsappTelegramEmail

La Società Remiera Gianni Figari di Santa Margherita Ligure ha rifiutato la scelta più facile: tra carrello e sedile fisso, tra il canottaggio moderno e quello dei nostri padri, ha puntato sulla fatica che più fatica non si può.
Non che i canottieri su uno scafo della classi olimpiche si possano permettere passeggiate tra le rose, tuttavia chiunque abbia provato la panca, anche solo per un paio di vogate, sa che cosa significhi maneggiare un remo senza potersi aiutare con la spinta delle gambe. Ci si sente subito come gli schiavi su una galea romana. E vai con lo stile ‘Ben Hur-Spaccaschiena’.
Il neopresidente della società sammargheritese, Massimo Roccatagliata, si sforza di essere ecumenico: “Remare è sempre un bello sforzo, con sedile fisso, con il carrello, in mare, nei bacini…

0 commento
FacebookTwitterLinkedinWhatsappTelegramEmail

La prima grande sorpresa è stata la tenuta quasi primaverile di Gianrico Semorile, imprescindibile ‘The Voice’ delle competizione remiere. Da un quarto di secolo è lo speaker del Palio Marinaro del Tigullio, da decenni cattura l’attenzione e diverte gli spettatori e gli stessi partecipanti con le sue cronache in diretta della competizione tra gozzi prima in legno e ora anche in vetroresina.
A suo agio con completi in lana e sciarpa di ordinanza in posti e in orari dove è proibitivo indossare anche una semplice maglietta, parlando senza un attimo di tregua, senza una goccia di sudore da una rovente piastra sovra-portuale, uno scoglio rigorosamente nero, un lungomare martellato da raggi implacabile, Semorile domenica 22 luglio in occasione della quarta e decisiva prova del Palio in quel di Zoagli…

0 commento
FacebookTwitterLinkedinWhatsappTelegramEmail

di DANILO SANGUINETI Uno sport più polveroso del canottaggio a sedile fisso non c’era. Regole antiche, complicate, fatica tanta, retribuzione poca. Disciplina per pochi: spingere una lancia di foggia particolare,…

0 commento
FacebookTwitterLinkedinWhatsappTelegramEmail