Settimanale di attualità, economia e sport, Chiavari, Genova, Liguria
Cerca
Close this search box.

Glocal… no social
Settimanale di attualità, economia e sport

Settimanale di attualità, economia e sport

Giovedì, 18 luglio 2024 - Numero 331

La transizione ecologica: tecnologie, imprese e sostegni pubblici (parte seconda)

Condividi su

di ANTONIO GOZZI

Nell’articolo della settimana scorsa sulla transizione ecologica ho sostenuto che una concreta visione di un ‘futuro verde’ non può prescindere dalla ricerca e dall’innovazione tecnologica e dalle imprese che tale ricerca e innovazione praticano, ricercando la creazione di valore in un contesto di mercato.

Naturalmente il valore creato dalle imprese è per sé stesse e i loro azionisti, ma anche per tutti gli stakeholders: clienti, fornitori, lavoratori e istituzioni. Inoltre, come vedremo, senza il sostegno degli Stati la transizione ecologica non è possibile.

Scopo della presente riflessione è dare conto di come la ricerca e l’innovazione tecnologica siano il perno della transizione ecologica ed individuare gli assi principali su cui esse si sviluppano.

I grandi fatti nuovi
Gli ultimi anni hanno rappresentato un vero e proprio cambiamento del quadro economico e tecnologico di riferimento, una fase straordinaria nella quale la diffusione dell’energia pulita da utopia sempre di più diviene realtà, avviando una vera transizione energetica dall’era degli idrocarburi all’era dell’energia green.

Ci sono alcuni fatti che spiegano questo salto epocale.

Il primo riguarda lo sviluppo del solare, che sta portando le fonti rinnovabili a livelli assolutamente sconosciuti fino ad oggi. L’evoluzione della tecnologia e dei suoi costi fa sì che l’energia prodotta dal sole sia diventata per molti paesi l’opzione più economica. Già da qualche anno si era raggiunta la cosiddetta ‘parity greed’ e cioè il fatto che il costo dell’energia solare dei campi più grandi ed efficienti fosse diventato uguale al prezzo dell’energia convenzionale (centrali elettriche turbogas). Oggi l’innovazione tecnologica fa sì che la nuova generazione di pannelli ‘dual-face’, capaci di sfruttare maggiormente la luce del sole, sia addirittura più conveniente delle energie tradizionali. Ciò moltiplica i nuovi progetti in giro per il mondo.

L’innovazione e la diffusione dell’energia solare consentirà di incrementare la disponibilità di energia in quelle aree del mondo che, pur avendo per ragioni geografiche e di latitudine un irraggiamento molto interessante, fino ad oggi lo hanno sfruttato poco. Ciò avverrà in particolar modo in Africa, dove centinaia di milioni di persone ancora vivono senza alcun accesso alla corrente elettrica.

Anche l’eolico è stato segnato da profonda innovazione. Si pensi che le prime pale eoliche avevano una potenza non superiore a 1 MGW; oggi si installano pale da 5 MGW il che vuol dire che invece di 5 torri se ne installa una sola con la stessa potenza.

Il secondo elemento di enorme novità è rappresentato dall’allentamento delle politiche monetarie e dal diffondersi di politiche economiche e fiscali a sostegno delle economie avvenuto per conseguenza alla pandemia da Covid 19. Ciò farà sì che le banche centrali e gli Stati per lungo tempo favoriranno bassi tassi di interesse sui debiti e contributi a fondo perduto finalizzati a sostenere e favorire la transizione energetica. Solare, eolico, veicoli elettrici, biogas, idrogeno saranno al centro dei piani e delle politiche di molti Stati concentrati sull’obiettivo della ‘decarbonizzazione’ (intendendo con questo termine la sempre minore dipendenza dagli idrocarburi) delle loro economie, come dimostrano le linee direttrici di molte misure dell’Unione Europea non ultima quella del Recovery Fund.

Ciò è molto importante perché, come detto, così come è stato nelle fasi iniziali per il fotovoltaico e l’eolico, senza sussidi e incentivi le nuove tecnologie stentano ad affermarsi perché il loro costo è troppo lontano dai prezzi di mercato e le rende non competitive con le fonti energetiche tradizionali.

Ciò fa sì, e questo è il terzo elemento, che sempre più governi attribuiscano un peso crescente alle tecnologie per l’energia pulita e che un numero crescente di aziende coltivino ambizioni via via più sfidanti, dalle principali compagnie petrolifere impegnate a trasformarsi in imprese a basse emissioni di carbonio fino alle aziende leader nell’hi-tech, che investono ingenti risorse in energie rinnovabili e in capacità di stoccaggio. Energia solare ed energia eolica per definizione non sono energie programmabili, e vengono prodotte soltanto in determinati momenti della giornata, cioè quando c’è il sole e quando tira il vento.

Qui un’altra innovazione determinante è rappresentata dai cosiddetti ‘accumuli’. La possibilità di stoccare tali energie in accumulatori e batterie che le trattengono e consentono di rilasciarle quando il sistema elettrico ne ha bisogno contribuisce a risolvere uno dei principali problemi delle rinnovabili. Anche in questo caso il costo degli accumuli fino a ieri proibitivo si sta progressivamente abbassando.

I sistemi elettrici al centro della transizione energetica
I sistemi elettrici sono al centro della transizione energetica. Nel 2019 le emissioni di gas serra all’interno dell’UE sono state inferiori del 23% rispetto al 1990 e in questo processo l’elettricità più pulita è stata il principale motore della riduzione.

Inoltre, come ha dimostrato la fase di lockdown con il massiccio ricorso allo smart-working, i sistemi economici che si digitalizzano sempre più dipendono da forniture elettriche affidabili in grado di supportare i sistemi sanitari, le imprese grandi, piccole e medie, le economie domestiche e la nostra quotidianità.

I sistemi elettrici basati sulle rinnovabili, come succederà sempre più in futuro, sono sistemi tendenzialmente più instabili data la natura non programmabile delle energie rinnovabili stesse. Se si vuole avanzare sulla strada dell’elettricità greensenza correre rischi di black-out bisogna trovare strumenti per la stabilizzazione dei sistemi elettrici. La tecnologia degli stoccaggi e degli accumulatori sta avanzando rapidamente e si arriverà presto a costi degli accumuli compatibili con l’economia e i prezzi di mercato.

Il ruolo del gas nella transizione
Il gas, l’idrocarburo meno inquinante, in questa fase resta uno degli strumenti della transizione energetica non solo perché può essere il combustibile per la produzione di quella parte di energia elettrica non ancora generata da fonti rinnovabili, ma anche perché può alimentare piccole centraline elettriche ‘di picco’ che funzionano solo qualche centinaio di ore l’anno e che soccorrono il sistema elettrico nei momenti di bisogno acuto e di instabilità. Gli ambientalisti estremisti contestano anche il ruolo del gas nella transizione senza spiegare come si possono, per i prossimi venti o trenta anni, sostenere i sistemi economici e industriali senza ricorrere al gas.

Ma anche in questo caso l’innovazione consente di fare un’importante salto in avanti cercando di mitigare il più possibile le emissioni carboniche dell’uso del gas naturale (metano). Si tratta delle cosiddette tecnologie CCS (carbon capture e storage) e cioè quel complesso di tecnologie finalizzato al confinamento geologico della CO2 prodotta dalle combustioni per la produzione di energia elettrica da fonti fossili (come le centrali elettriche turbogas) o da impianti industriali energivori in gergo hard to abate, quali raffinerie, cementifici, centri siderurgici. Tali tecnologie consentono di facilitare la transizione ecologica e energetica di questi settori senza ammazzarli, e in particolare di mantenere senza effetti delle emissioni di CO2 la produzione elettrica da gas metano.

La tecnica CCS si articola in tre fasi distinte: cattura, trasporto e stoccaggio. Nella cattura la CO2 viene separata con l’ausilio di tecnologie varie collocate prima o dopo la combustione. Il trasporto della CO2 qualora il sito di confinamento non si trovi già in prossimità del luogo del potenziale rilascio, può avvenire attraverso pipeline ad alta pressione o in forma liquida per mezzo di navi opportunamente attrezzate. Lo stoccaggio si realizza infine mediante iniezione e confinamento del gas all’interno di idonee e sicure formazioni geologiche sotterranee (giacimenti di idrocarburi esauriti ad esempio).

Inoltre si stanno sviluppando tecnologie per utilizzare la CO2 catturata per trasformarla in nuovi prodotti (biocombustibili, syngas, metanolo, alghe).

I fabbisogni elettrici cresceranno ulteriormente per alimentare lo sviluppo dell’auto e in generale della mobilità elettrica e delle reti di ricarica necessarie per rendere questa mobilità realizzabile. Ma lo sviluppo di questi mezzi di trasporto, puliti per definizione e particolarmente adatti a migliorare la qualità dell’aria delle città, creerà anche grande disponibilità di energia (quella delle batterie delle auto elettriche in sosta) che teoricamente potrebbe essere messa in rete e contribuire a sorreggere il sistema elettrico in caso di bisogno. Ci occuperemo di ciò nel prossimo articolo.

Il ruolo dell’idrogeno
Vi sono altre tecnologie che si affacciano all’orizzonte e che con ogni probabilità giocheranno un ruolo cruciale per il futuro. All’interno del Green Deal europeo si dà sempre maggiore importanza all’idrogeno, tanto che ingenti risorse del Recovery Fund saranno destinate a questo vettore energetico.

Per produrre idrogeno servono gli elettrolizzatori, macchine che con un processo di elettrolisi ad alto consumo di elettricità, separano, partendo dall’acqua, l’ossigeno dall’idrogeno. Insomma attraverso questo processo si ottiene energia dall’acqua a zero emissione di CO2.

Naturalmente l’obiettivo è produrre sempre di più idrogeno ‘verde’ e cioè realizzato con elettricità prodotta da fonti rinnovabili, ma nella transizione di nuovo il gas può aiutare producendo l’elettricità che serve agli elettrolizzatori a condizione che si captino e si sequestrino le CO2 generate dalla combustione del gas per produrre questa elettricità. Nel linguaggio dei tecnici questo idrogeno prodotto con il ricorso al gas naturale e con captazione delle CO2 è chiamato idrogeno ‘blu’.

L’idrogeno servirà in futuro come combustibile per la locomozione dei mezzi pesanti (camion, navi ecc.), per la almeno parziale alimentazione di processi industriali energivori, per l’alimentazione di pile ad idrogeno (fuell-cell). L’idrogeno potrà essere anche miscelato fino al 15-20% al gas naturale creando ‘l’idro-metano’ la cui combustione ovviamente abbasserà l’emissione di CO2.

Finora i costi di produzione dell’idrogeno sono molto elevati e per nulla competitivi, ma, come si è detto, è stato così anche per il fotovoltaico e l’eolico. Occorre sostenere con incentivi gli investimenti in elettrolizzatori e avere grande disponibilità di energie rinnovabili.

Germania e Francia stanno puntando decisamente a un primato in questo campo e nel Recovery Fund sono previsti ingentissimi finanziamenti europei ai due Paesi per i loro programmi di sviluppo di questa fonte energetica.

La Germania in particolare sfrutterà le sue enormi quantità di energia elettrica prodotta nei campi eolici off-shore del Mare del Nord dove il vento tira per 4000 ore l’anno (i migliori campi eolici italiani raggiungono a stento le 3000 ore l’anno) e dove l’eccesso di energia rinnovabile messa in rete provoca spesso prezzi negativi dell’elettricità.

La Francia continuerà a produrre per lungo tempo elettricità senza emissione di CO2 grazie alle sue centrali nucleari. Quella energia elettrica carbon free alimenterà anche gli elettrolizzatori francesi.

L’Italia non può rimanere fuori da questo gioco pena lo spiazzamento del suo sistema industriale in tempi relativamente brevi. Occorre definire una strategia nazionale dell’idrogeno che finora non c’è stata anche perché i grandi player coinvolti in questo processo, Eni, Snam, Enel, Ferrovie dello Stato ecc. sembrano ciascuno perseguire un’autonoma strategia scollegata se non addirittura in contrasto con quella degli altri. Inoltre bisogna definire dove prenderemo le grandi quantità di energia elettrica da fonti rinnovabili necessaria per produrre l’idrogeno.

In Italia i grandi valori paesaggisti propri di varie aree del Paese e l’appesantimento delle procedure amministrative e autorizzative rendono molto difficile l’installazione di nuovi campi eolici e fotovoltaici. Questioni ambientali nel nostro bel Paese rendono difficile o impossibile anche la crescita della fonte idroelettrica. Dove si andrà a prendere l’energia elettrica green necessaria per produrre idrogeno e sostenere il nostro sistema industriale?.

Si parla di Africa e di accordi di cooperazione internazionale per installare in quei paesi enormi estensioni di pannelli solari. Può essere una buona idea, ovviamente occorre poi creare le linee che consentano di portare in Italia, almeno parzialmente, quell’energia. Un vecchio progetto di connessione con la Tunisia va rapidamente ripreso da Terna.

Più in generale bisogna continuare nella realizzazione di linee elettriche di interconnessione con l’estero per consentire al nostro Paese di aumentare le importazioni di energia verde.

Il ruolo delle imprese
Anche Confindustria si deve muovere promuovendo un coordinamento virtuoso tra i diversi settori e soggetti industriali.

I siderurgici italiani, di cui per molti anni sono stato Presidente, si stanno muovendo velocemente, non soltanto sull’analisi delle opportunità rappresentate dall’idrogeno ma in generale per rendere i loro sistemi e processi produttivi sempre più sostenibili e green sempre più decarbonizzati.

Le aziende elettrosiderurgiche del nord, oltre ad essere insostituibili nella fornitura al sistema elettrico nazionale del servizio di interrompibilità istantanea (in pochi millesimi di secondo Terna può staccare i forni elettrici avendo 2500 MGW sempre a disposizione per evitare black-out) sono state anche le prime a stipulare contratti a lungo termine, i cosiddetti PPA, o Power Purchase Agreements, per l’alimentazione dei propri impianti con energie rinnovabili. Duferco nei prossimi mesi avvierà la realizzazione a Brescia del primo impianto siderurgico totalmente alimentato da energia verde.

Gli elettrosiderurgici italiani, inoltre, sono i protagonisti della più grande macchina di economia circolare d’Europa che trasforma, in un processo senza fine, il rottame in acciaio; depurano e riciclano tutta l’acqua necessaria per il raffreddamento dei loro impianti; e puntano nel giro di qualche anno ad avere rifiuti di produzione pari a zero.

L’esempio della siderurgia pulita spiega bene come la transizione energetica per essere un processo reale, e non soltanto declamato in proclami ideologici senza costrutto, ha bisogno dell’industria, che ha tutti gli strumenti economici, tecnologici e organizzativi necessari ad implementare questa transizione .

Il nostro Paese può essere all’avanguardia in questa rivoluzione se saprà sfruttare la sua struttura e la sua cultura industriale e, ancora una volta, se capirà che è l’industria il futuro dell’Italia.

Ultimi video

Piacere di conoscerti! Approda per la prima volta in Liguria, promosso dalla Società ornitologica genovese, “Un canarino per amico”
È un progetto dedicato ad anziani e disabili per far conoscere i benefici della presenza di questi minuscoli potenziali amici
A Chiavari inaugurata la prestigiosa mostra “I misteri del quadro fiammingo Cabinet d’amateur” di Frans Francken II
Nel racconto della museologa Serena Bertolucci svelati alcuni misteri che continuano a intrigare
Tra fede e tradizione, tutto pronto per la quarantesima edizione della Festa in Piazza nel quartiere di Ri
Un programma ricco di eventi che crea aggregazione sociale intorno alla devozione per la Madonna della salute e che trova culmine nella solenne Festa patronale
Sestri Levante, il consigliere Claudio Muzio: “Non voglio spaccare la maggioranza”
"Ma, a un anno dalle elezioni, si devono fare delle riflessioni e accettare il confronto. Ci sono visioni e sensibilità diverse. Incontrerò il sindaco Solinas”
Massimo Maugeri: “Il Comitato No al depuratore in colmata non è di sinistra, ha molte anime"
"Manca solo quella di Avanti Chiavari che, documenti alla mano, ha fatto pressioni per trasferire la vergognosa opera in colmata”
Alla Società Economica di Chiavari conferenza e mostra-focus sul “Cabinet d’Amateur”
Protagonisti gli asini iconoclasti di Frans Francken II, grande opera del ’600 fiammingo, che cela molti significati nascosti. Inaugurazione venerdì 12 luglio alle ore 18,30
Depuratore a Chiavari, Bucci alza un polverone e Segalerba lo sostiene: “Nessuna novità”
Poi aggiunge: “Chi ci ha votato sapeva che non avremmo cambiato idea sul depuratore in colmata”
A Chiavari l’opposizione si compatta e insorge contro l’amministrazione Messuti
Silvia Garibaldi e Nicola Orecchia additano Segalerba: “Principale responsabile della costruzione del depuratore in colmata a Chiavari”
L’antologia per i 50 anni di carriera di Sandro Giacobbe, il cantautore dall’energia inesauribile
Lontano dal modello delle rockstar, continua a raccontarci la vita tra poesia e malinconia
Elisabetta Ricci prima donna sindaco nella storia di Rapallo: "Farò in modo che i cittadini colgano il mio impegno"
Le prime parole: "Sono una persona determinata. La politica avrà il suo giusto peso, ma prima l’interesse pubblico”
Debutto con polemiche del nuovo Consiglio Comunale di Lavagna
La minoranza: “Va dato un peso 'politico' ai numeri usciti dalle urne”. Replica il sindaco Mangiante: “Non si comprende la richiesta di poter scegliere il presidente del Consiglio Comunale”
Chiavari, Antonio Bertani interroga l’amministrazione: “La disattenzione comincia dagli asili nido"
Il consigliere comunale: “Pochi i pubblici, costosi i privati”. E sulla spiaggia di Preli : “Per quanto tempo continueremo a vedere opere improvvisate, spazzate via dal mare mosso?”
A Rapallo si torna al voto. L'alleanza a sinistra di Capurro potrebbe ribaltare il risultato del primo turno?
Elisabetta Ricci: “Votare Capurro significa rischiare il commissariamento“ . Capurro: “Stanno già litigando per le poltrone. Vinceremo”. E ci anticipa la Giunta
La moda green che fa tendenza sfila a Roma, ma ha casa a Chiavari
È il brand del giovane stilista e imprenditore Jonas: “Guardo al futuro tenendo per mano il mio grande sogno di creare: così prende forma"
L’Associazione Culturale O Castello presenta tre eventi speciali di musica
“Not-t-e sotto le stelle”, ma anche Note per non dimenticare l’impegno storico, sociale e culturale dell’attività dell’Associazione
Elezioni amministrative, riconferme e volti nuovi: Alberto Mangiante a Lavagna e Guglielmo Caversazio a Santa Margherita
I due sindaci si preparano a governare e stanno mettendo a punto le nuove giunte. Conferme a Lavagna, assoluta sorpresa a Santa Margherita
Lo spacchettamento del capolinea Amt di Chiavari: “Restano vane promesse gli impegni presi dall’amministrazione"
I sindacati degli autisti accusano: "È ancora tutto fermo, aumentano soltanto i disagi per chi guida e per gli utenti, oltre al degrado in Piazza N.S. Dell’Orto"
“Le mani che plasmano ascoltando l'anima”: alla Società Economica la mostra “Impronte”
In esposizione si possono ammirare installazioni, performance e laboratori con lo scultore Balàzs Berzsenyi. Si può visitare sino al prossimo 16 giugno
Rapallo, elezioni amministrative, verso il voto dell'8 e 9 giugno. Cinque liste in campo
Sfida aperta tra “UDC Libertas” (candidato sindaco Marco Casella); "Noi per Ricci Sindaco” (candidata Elisabetta Ricci); “Scegliamo Rapallo” (candidato Francesco Angiolani); “Libera Rapallo” (candidato Andrea Carannante); “Progetto Rapallo 2024" (candidato Armando Ezio Capurro, non disponibile per l’intervista)
Castiglione Chiavarese, elezioni amministrative dell'8 e 9 giugno. Tre liste in campo
Sfida aperta tra “Per Castiglione” (candidato sindaco Giovanni Collorado); “Un nuovo domani a Castiglione” (candidato sindaco Vittorio Petrocco); “Ora si cambia” (candidata sindaco Eleonora Taddei)
Tra sole e sale, dopo la difesa della costa, Lavagna pensa in grande: presentato il progetto di fattibilità della nuova passeggiata a mare
Il sindaco Mangiante: “Aree libere e luoghi per la socialità, tutelata anche la balneazione, ci sarà pure un giardino mediterraneo"
‘Contributi per un piano industriale del Tigullio’: assemblea pubblica e nuove nomine del gruppo Tigullio di Confindustria Genova
Giancarlo Durante confermato presidente: "Ci manca una migliore organizzazione tra territori, ma noi non ci siamo mai chiusi". Le interviste ai vari protagonisti dell'incontro
Lavagna, inaugurato il restauro del Porticato Brignardello
Il sindaco Mangiante: “Dopo gli atti vandalici, restituiamo ai cittadini un simbolo che ha un profondo significato storico e culturale. Abbiamo potenziato la videosorveglianza in tutta la città”
Moneglia, elezioni amministrative: verso il voto dell'8 e 9 giugno. Due le liste civiche in campo
Sfida aperta tra “Il Faro”, candidato sindaco Claudio Magro, e “Moneglia di tutti”, candidato sindaco Luigi Rollandi
L'europarlamentare Maria Angela Danzì: “Le nuove direttive europee che entreranno in vigore bocciano i depuratori invasivi"
"Questi impianti consumano energia senza recuperare l’acqua, basta sacrificare posti turistici come Chiavari danneggiandone l’economia”
Il Comitato contro il depuratore in colmata continua a sollecitare il dialogo con l’amministrazione chiavarese
Il presidente Andrea Sanguineti: “Con i volantini che ritraggono gli amministratori abbiamo voluto ricordare la grave responsabilità di ciascun componente della giunta”
Terza edizione del “Premio Mimmo Angeli’, storico direttore del Corriere Mercantile. 'Piazza Levante' premia tre giornalisti
Riconoscimenti a Ilaria D’Amico, Andrea Malaguti e Daniele Raineri. “Fare informazione oggi tra fake news e social network”. Il video integrale dell'evento
Leivi, elezioni amministrative, verso il voto dell'8 e 9 giugno: tre liste civiche in campo
Sfida tra “Forza Leivi”, candidato sindaco Antonio Giorgio Solari; “Leivi Domani”, candidato sindaco Severino De Mattei; "Leivi Tradizione e Sviluppo”, candidato sindaco Gabriele Pisani
Intervista alla senatrice Raffaella Paita, su infrastrutture e opere pubbliche: “Sono molto preoccupata, la Liguria deve andare avanti con trasparenza e legalità"
E sul depuratore di Chiavari: “L’approccio serio del comitato rileva temi di competenza comunitaria, il mio impegno in Europa per rivedere un progetto sbagliato”
Coreglia Ligure: elezioni amministrative, verso il voto dell'8 e 9 giugno. Due liste civiche a contendersi la poltrona di sindaco
La sfida è aperta tra Elisabetta Lavezzo, “Tutti insieme per Coreglia Ligure", ed Ermanno Noce, “Per la Nostra Gente”
Moconesi: elezioni amministrative, verso il voto dell'8 e 9 giugno. Due liste civiche a contendersi la poltrona di sindaco
La sfida è aperta tra Giovanni Dondero, “Lista Civica Insieme per Moconesi”, ed Elio Ugolini “Con noi per Moconesi in azione”
Neirone: elezioni amministrative, verso il voto dell'8 e 9 giugno. Due liste civiche a contendersi la poltrona di sindaco
La sfida è aperta tra Rita Stasi, “Progetto Neirone”, e Stefano Sudermania, “Lista Civica Neirone”
Elezioni amministrative a Carasco. Due liste civiche in corsa per la poltrona di sindaco
Si ricandida il primo cittadino uscente Massimo Casaretto (Insieme per Carasco) e corre anche Boris Beronio (Progetto Carasco nel Cuore)
Elezioni Amministrative, verso il voto dell'8 e 9 giugno. Una sola lista a Borzonasca
Nessuno sfida il candidato sindaco Giuseppino Maschio, Lista Civica Rinnovamento e Progresso. Ora l’incognita è il quorum
Il Comitato Assistenza Malati del Tigullio rivive in omaggio alla memoria e ai valori del suo fondatore Giancarlo Mordini
Il ricordo del suo esempio, nelle parole della figlia Maria Giulia, del presidente Marco Glorialanza e del professor Michele Brignole. Una via di Lavagna gli sarà intitolata
Recco, tre liste civiche verso il voto dell'8 e 9 giugno. Intervista ai candidati alla poltrona di sindaco
Parlano gli aspiranti primi cittadini: “Finalmente Recco Andrea Brunelli Sindaco”, “Impegno per Recco Dario Capurro Sindaco" e “Lista per Recco Carlo Gandolfo Sindaco”
Lavagna, la campagna elettorale è entrata prepotentemente nell’ultimo Consiglio Comunale
Mangiante: “Sono amareggiato, atteggiamento provocatorio della minoranza, che ha rifiutato il confronto”. Replica Guido Stefani dall’opposizione: “Il presidente del consiglio mi ha tolto la parola"
Chiavari, in piazza per dire no al depuratore in colmata. Sotto a Palazzo Bianco, il presidio del Comitato fischia il sindaco e la giunta
Il portavoce Andrea Sanguineti: ”Abbiamo cercato il dialogo e il confronto, ma senza risultato. Ci mobiliteremo ancora, in ballo c’è il destino della nostra città”
Don Stefano Traini: “Il problema abitativo non è un’emergenza, ma un fatto ormai strutturale”
Il direttore della Caritas Diocesana fa un quadro su povertà e disagio sociale. Fenomeni che riguardano anche il Levante e il Tigullio: "A rischio il senso di comunità”
Cogorno, due liste civiche verso il voto dell'8 e 9 giugno. Intervista ai due candidati alla poltrona di sindaco
Gino Garibaldi, attuale sindaco in carica (Rinnovamento per Cogorno), e Oriano Castelli, consigliere comunale all’opposizione (Obiettivo Comune)
Il consigliere comunale d’opposizione Nicola Orecchia attacca sull'Economic Forum Giannini
"È costato alle casse comunali oltre 60mila euro, ha portato a Chiavari valenti esperti per parlare di clima e turismo, ma l’amministrazione ascolta solo quando le fa comodo”
Santa Margherita Ligure: due liste civiche verso il voto dell'8 e 9 giugno
Intervista ai due candidati alla poltrona di sindaco: Guglielmo Caversazio, lista “Uniti per Santa”, ed Emanuele Cozzio, lista “Cozzio sindaco”
Per il secondo anno ospiti della Virtus Entella, “Mille studenti in Campo”
Assemblea d’Istituto per degli studenti del Liceo Marconi Delpino, con attività educativa all’insegna dell’impegno solidale, ecologico e della battaglia per l’ambiente
Design ante litteram: la sedia leggera di Chiavari dall'Ottocento sino ad oggi
La somma delle storie delle aziende e degli artigiani raccontate in una mostra installazione nell’ex laboratorio Guido e Anna Rocca in via Piacenza 80. Gli organizzatori: "Il rilancio deve passare attraverso il design”
Carasco verso le elezioni amministrative dell'8 e 9 giugno. Intervista ai candidati
Parlano Giustino Minoli, lista “Carasco nel cuore”, e Alfredo Rivara, lista “Progetto per Carasco”, che sfideranno Massimo Casaretto, sindaco uscente e ricandidato
Le intuizioni di Guglielmo Marconi che hanno rivoluzionato il mondo della comunicazione e dell'informazione di massa
“Con il cuore e il pensiero oltre l’orizzonte, Guglielmo Marconi e la nascita della radiotelegrafia”. A 150 anni dalla nascita, alla Società Economica una mostra evento
Prendersi cura di se stessi e dei propri cari con più conoscenze e consapevolezza: ecco come
A Chiavari, alla Società Economica, un incontro promosso dall’Associazione “I Fili”. Esperti professionisti e medici illustrano un corso teorico e pratico sulla gestione e l’assistenza dell'anziano a domicilio
Raccolte ancora 400 firme contro il depuratore in colmata. Ma l’amministrazione gira la testa dall’altra parte e annuncia l’inizio dei lavori
Il Comitato No al depuratore: “Questa opera provocherà a Chiavari una ferita irreparabile che porterà la firma di questi amministratori”
Lungo le Vie dell’ardesia. A Lavagna domenica 7 aprile il IX raduno Lions di auto e moto d’epoca e moderne
Un tracciato panoramico per promuovere le bellezze naturali. Il ricavato sarà destinato all’area inclusiva per i bimbi, realizzata dal comune nel Parco Tigullio
Chiavari: l’ambulatorio Veterinario Levante diventa Clinica, si trasferisce sul mare ed entra in Ca’ Zampa
Il Direttore Sanitario Gualtiero Tanturli: “Passione e cuore perché essere veterinari è un 'lavoro' nobile, favorito da un’evoluzione di tecnologie, strumentazioni e prevenzione”
Lavagna verso le elezioni amministrative - Intervista al candidato sindaco Claudio Lapetina
È a capo della lista "Lavagna Insieme": “Significa insieme per trovare le risposte ai problemi della città. A breve presenteremo l’intera squadra"
Chiavari, il consigliere Nicola Orecchia: "Emergenza abitativa, ancora tante domande senza risposte concrete"
"L’elenco senza fine della graduatoria rappresenta la distanza siderale tra gli alloggi necessari e quelli messi a disposizione dal Comune”
"Bettina Defilla: Poesia nell'arte”: alla Galleria G.F. Grasso a Chiavari le opere dell’artista
Si tratta del primo evento del programma annuale della rassegna “L’Arte in Economica”. Il figlio Andrea Copello: “Ho selezionato le sue ultime produzioni informali”
Cantero, si parte? C’è il progetto donato da Duferco, la Regione finanzierà l’acquisto
L’appello ai chiavaresi di Antonio Gozzi: “Le iniziative devono essere in grado di stare in piedi, non possiamo costruire cattedrali nel deserto”
Gian Alberto Mangiante si ricandida ad amministrare Lavagna. "La mia lista? Di lavagnesi, coesi nell’impegno per Lavagna"
Le dichiarazioni programmatiche del nuovo impegno per la città: “Guardare al futuro con le prerogative ed il rispetto che il territorio chiede”
"Alberto Salietti, pittore” e “Diari Pittorici”. Ravenna/Chiavari e ritorno 1892–1961. Le due città celebrano l’eredità dell’artista
Claudio Castellini, presidente di Tecnica Mista e co-curatore della mostra ravennate, ci racconta le fasi del progetto realizzato in collaborazione con la Società Economica di Chiavari
Tutti contrari al depuratore in colmata a Chiavari. La politica si compatta durante l’incontro pubblico
I consiglieri regionali prendono posizione. Sandro Garibaldi: “Non c’è chiarezza nelle carte". Gianni Pastorino: “Tutti insieme vincoleremo la volontà della Giunta Regionale”
A sei mesi dallo spostamento del capolinea Amt a Chiavari, i servizi ai capolinea e la sicurezza restano un miraggio
Federico Bairo - Rsa Usb di Amt: “Il trasporto pubblico è una risorsa, non un ingombro, ma l’amministrazione lo sposta nelle zone periferiche”
Continua l’ostinato silenzio dell’amministrazione sul degrado della collina di N.S. delle Grazie a Chiavari
Massimo Maugeri di Legambiente: “Il degrado è complice dell’abbandono, ma manca l’impegno, non solo le risorse economiche”
Emanuele Cozzio annuncia la sua candidatura a Sindaco di Santa Margherita Ligure
“Dopo 10 anni di impegno amministrativo, nel prendere questa decisione sento una grande responsabilità. Tradurrò l'esperienza vissuta in una prospettiva evolutiva, rivolta anche al mondo della società civile, con cui ho avuto modo di maturare un forte legame"
Cresce l’attesa per l’incontro pubblico organizzato dal Comitato No al depuratore in colmata
Appuntamento il 9 marzo a Casa Charitas a Chiavari. I dubbi e gli interrogativi dei cittadini al microfono di 'Piazza Levante' sulla scelta che riguarda il futuro
Lavagna, domenica 10 marzo “Giornata internazionale della donna, voci e danze: storie di donne dal mondo”
Un girotondo di interventi e danze, un appello per denunciare gli eventi che hanno riportato indietro le lancette dell’orologio delle conquiste civili delle donne
Alla Società Economica è andata in scena la presentazione del nuovo progetto di ristrutturazione del Teatro Cantero
Premesse e conclusioni dell’intervento di Antonio Gozzi, presidente del Gruppo Duferco. “Un regalo alla città, ai chiavaresi, sapendo che non siamo soli”
No al Depuratore: il 9 marzo al Teatro Charitas incontro pubblico con cittadini e politici
Il presidente del Comitato Andrea Sanguineti: “Trattati come sudditi, chi amministra deve delle risposte. Restano ancora aperti tutti gli interrogativi”
Asl4 costretta dal difensore civico ad anticipare visite ed esami
Nasce lo sportello a tema sanità pubblica e registra la prima, significativa, vittoria per il Comitato Impegno Comune promosso da Davide Grillo: “Un percorso che riduce le liste d’attesa”
A tre mesi dal crollo della soletta dell’asilo infantile a Chiavari, arriva il dissequestro dell’immobile
Parla Alberto Sivori, presidente dell’Associazione Asilo Infantile Della Torre: “Siamo sulla buona strada”
Massimo Maugeri di Legambiente: ”Alcuni sindaci sono soci di Iren"
"La sovrapposizione dei ruoli genera confusione sul tema della depurazione e sui relativi costi”. Prosegue la battaglia contro l'impianto alla Colmata
Chiavari - La difficile storia di Elena, da tre anni sfrattata e invalida dorme in macchina
L’appello al Comune: “Dov’è la casa che mi avete promesso? Sono stanca, non posso più stare per strada”
L’abbraccio dei pazienti al dottor Zampogna che ha condiviso con loro 42 anni
“Un lavoro bellissimo e complicato, che ho desiderato fare fin da bambino. Ho dato tanto, ma ho ricevuto moltissimo”
Cardiologie aperte anche in Asl 4. In campo il reparto di Cardiologia dell’ospedale di Lavagna, diretto dal professor Guido Parodi
Il team lavora sulla prevenzione di fattori di rischio modificabili, per ridurre i ricoveri e rendere i presidi locali più efficienti
Leivi, a dieci anni dall’alluvione riaperta via Gazzo. Il sindaco Centanaro: “Viabilità, fondamentale l’entroterra”
L'assessore regionale alla Difesa del suolo Giampedrone sulla tutela delle risorse idriche e le scelte dei progettisti
Lavagna, bilancio e affidamento in concessione del porto turistico: arroventato consiglio comunale
L’amministrazione opta per il Project Financing. Sarà la Regione a gestire la gara. Il sindaco Gian Alberto Mangiante: “Ho tutelato la città”
Palcoscenico all’aperto per la riapertura del Teatro Cantero di Chiavari
Successo dell’iniziativa dell’Associazione Impegno Comune che ha offerto ai cittadini un fuoriprogramma con musica e frammenti di storia
Al Liceo Artistico Luzzati si concretizza il progetto di un polo della creatività
Sarà orientato all’arte, alla fotografia, al cinema e alla comunicazione multimediale, competenze legate alle professioni del futuro
Pietro Armenante: ”La nostra agricoltura non viaggia sui trattori e neppure con le sovvenzioni"
Il titolare della Azienda Agricola “Tomato de Ma”: ”Chi produce cibo è anche responsabile della nostra salute e di quella dei nostri territori”
Intervista a Sandro Longo sugli aspetti critici della relazione di Iren sul nuovo depuratore di Chiavari
Parla il professore ordinario di Idraulica presso l'Università di Parma, che ha sollevato parecchie osservazioni in maniera documentale rispetto al progetto che fa discutere la città
Roberto Pettinaroli va in pensione e lascia il 'Secolo XIX' dopo 42 anni di carriera
Quindici anni sono stati spesi come responsabile nella redazione del Levante: “Rimarrò sempre un giornalista, un mestiere che, se fatto bene, non fa sconti”
L’asilo Della Torre / Delpino bene storico e patrimonio vitale per la comunità
Nato per volontà dei benefattori chiavaresi, ha svolto la sua opera ininterrottamente per 173 anni, anticipando l’evoluzione dei tempi
A due mesi dal crollo del pavimento, l’Asilo Delpino costretto a rinunciare all’avvio del prossimo anno scolastico
Restano la preoccupazione delle famiglie di trovare nuovi spazi per i bambini e l’amarezza di separarli dalle loro maestre
Il Liceo Marconi Delpino di Chiavari continua a mietere successi sia in campo culturale che sportivo
Intanto si prosegue la strada intrapresa della modernizzazione formativa negli spazi, nei contenuti e nelle modalità
Nasce a Chiavari “Impegno Comune”, associazione culturale e politica
Il fondatore Davide Grillo: ”Intendiamo proseguire con costante impegno l’incontro e il confronto con i cittadini e le istituzioni”
“Fermatevi, o le conseguenze saranno irrimediabili”: l'appello del Comitato No Depuratore
Presentato uno studio commissionato all’Università di Parma dai ricorrenti al Tar che ha portato alla luce numerose criticità nella relazione idraulica fornita da Iren
Gianni Bottino: “Apriamo alla ricerca e alla promozione di un prodotto 100% ligure, il basilico Dop”
Intervista al direttore del Consorzio di tutela del Basilico Genovese Dop: "Lo facciamo anche attraverso l'accordo con l’Unione Cuochi Liguri"
Anoressia e bulimia, Liguria tra regioni più colpite. Il Governo taglia i fondi per le cure
Il dottor Fabrizio Gallo, specialista nella cura dei disturbi alimentari: “Adolescenti i più colpiti”. Il 19 gennaio manifestazione anche a Genova
Asl 4, proroga di due anni per il dg Paolo Petralia, pronto a raccogliere le sfide del futuro
“La sanità di comunità è il vero cambiamento culturale, organizzativo e gestionale dove fare prevenzione”
Il Governo incentiva i pescatori a rottamare le barche, ma è polemica
Augusto Comes di Federcoopesca: “La riduzione della pesca a strascico avrà impatti negativi sull’occupazione e sulla filiera di pescato fresco"
La collina frana, il Santuario delle Grazie a Chiavari è in pericolo
Il parroco: ”Dal 2019 le mie segnalazioni sono state ignorate, l’ordinanza emanata soltanto oggi ci sorprende e ci danneggia, occorre intervenire urgentemente”
Chiavari, Silvia Garibaldi dai banchi dell'opposizione traccia il bilancio dell’attività dell'amministrazione
La consigliera comunale non ha dubbi: “È stato un anno inconcludente, solo annunci, una rappresentazione teatrale senza contenuti”
Italia Nostra: “Scongiurato l’ennesimo assalto alla diligenza Preli”
Così l'associazione commenta la sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto anche l’appello intentato dal Comune di Chiavari condannandolo alla soccombenza delle spese
La mostra “Dialoghi informali” alla Galleria G. F. Grasso della Società Economica
Una visita alla collettiva del momento con Claudio Castellini, curatore dell’evento e presidente dell’Associazione Tecnica Mista
Chiavari, alla vigilia dell’ultimo consiglio comunale del 2023 il consigliere Nicola Orecchia pressa sull’autore del cartello diffamatorio
Il rappresentante di una delle liste di opposizione: "Se fosse una persona seria, invece di rimanere anonimo, chiederebbe scusa alla funzionaria diffamata e risarcirebbe il danno”
Nuove regole sull’Osservatorio regionale per la tutela degli animali, associazioni in rivolta contro Regione Liguria
Anna Bruzzone, presidente della LIDA Tigullio: “Stiamo valutando un ricorso al Tribunale amministrativo regionale"
Capodanno 2024, la tendenza: sempre più gente festeggia in piazza
Barbara Possagnolo di Tigullio Wedding & Events: “Dietro ogni evento pubblico ci sono mesi di lavoro e una vera cabina di regia per garantire la sicurezza”
Matteo Bassetti ospite a Chiavari per la conclusione del corso “Ufficio Stampa 2.0” di Wylab
Il direttore della Clinica di Malattie Infettive dell'ospedale San Martino di Genova: “Sono troppe le fonti improvvisate che diffondono fake news”
Smart Lab a Casarza Ligure, presentato il progetto del nuovo hub di innovazione per aziende e scuole
La struttura sarà intitolata a don Nando Negri, il fondatore del Villaggio del Ragazzo: una bella opportunità per tutto il territorio
Il pandolce, una tradizione ligure dalle origini leggendarie. Intervista a Luca Antonini
Parla il patron della Pasticceria Copello di Chiavari, erede di una storia pasticciera lunga duecento anni
A due mesi dallo spostamento del capolinea dei bus a Chiavari non si fermano le polemiche
L’RSA - USB trasporti denuncia: “Troppe criticità, nessuna visione di futuro. Il Comune non ha onorato gli impegni sottoscritti"
Il mitico presepe degli Amici du Brunzin ospitato a Palazzo Franzoni a Lavagna
Da oltre vent’anni raffigura gli abitanti della città. La storia unica di questa Natività continua. E nella sede del Comune si ricrea l’atmosfera del borgo
Anche il chiavarese Luiso Sturla è ospite alla mostra “Dialoghi Informali”
"L’arte è emozione e momenti di vita talvolta difficili da raccontare. La mia pittura è informale, ma con radici figurative ispirate alla natura”
Il Comitato 'No al depuratore in colmata': "Siamo stati ricevuti dal nuovo difensore civico della Liguria Francesco Cozzi, mentre Iren continua a negarsi"
Massimo Maugeri: "Scuola e depuratore sono temi distinti con iter differenti"

Altri articoli

Se per i cittadini la difesa dell’industria europea non è una priorità si aprono prospettive di declino economico e sociale

Si fa una grande fatica in Italia, ma in Europa se possibile ancora di più, a far comprendere il valore dell’industria come architrave dello sviluppo economico e dell’inclusione sociale

Il Piano Mattei, una grande sfida e opportunità per l’Italia e le sue imprese

Il ruolo delle università italiane e in particolare delle grandi università delle città mediterranee: Genova, Napoli, Palermo e Bari sarà strategico. Progetti di collaborazione con Egitto, Tunisia, Algeria e Marocco devono essere al centro dell’azione dei nostri atenei