Settimanale di attualità, economia e sport, Chiavari, Genova, Liguria
Cerca
Close this search box.

Glocal… no social
Settimanale di attualità, economia e sport

Settimanale di attualità, economia e sport

Giovedì, 22 Febbraio 2024 - Numero 310

Dal rifiuto al nuovo: ecco come funziona il processo di riciclo della spazzatura

Condividi su

di ENRICO LASTRICO *

Una volta che i rifiuti differenziati entrano negli impianti dedicati e da essi esce un materiale riutilizzabile, sotto che forma ritornano nelle nostre case? Non sempre è così semplice ricostruire la genesi di un prodotto qualsiasi, figuriamoci di uno fatto di materiale riciclato! In questa seconda parte proviamo a fare chiarezza su un aspetto poco noto ai non addetti ai lavori… e non solo!

I materiali riciclabili ed i principali processi industriali di trasformazione dei rifiuti
I materiali raccolti in modo differenziato che più diffusamente vengono trasformati per essere immessi nuovamente sul mercato sotto varie forme sono essenzialmente:

  • Carta e cartone
  • Vetro
  • Plastica
  • Legno
  • Metalli (acciaio e alluminio)
  • Apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
  • Pile e accumulatori
  • Pneumatici fuori uso
  • Oli vegetali e minerali esausti
  • Organico
  • Rifiuti tessili
  • Veicoli fuori uso

La strategia adottata dall’Unione Europea e recepita in Italia con il DL Ronchi del ’97 affronta la questione dei rifiuti delineando priorità di azioni all’interno di una logica di gestione integrata del problema. Il primo livello di attenzione è rivolto alla necessità di ridurre la formazione dei rifiuti e di ridurne la pericolosità. Il passaggio successivo riguarda l’esigenza di riutilizzare i prodotti (es. bottiglie, con il vuoto a rendere) e, se non è possibile il riuso, riciclare i materiali (es. riciclaggio della carta, del vetro, della plastica, dell’organico, ecc.).

Per quanto riguarda invece il materiale che non è stato possibile riutilizzare e poi riciclare (il rifiuto indifferenziato ad esempio) e il sottovaglio (ovvero la frazione in piccoli pezzi indistinguibili e quindi non riciclabili di rifiuti, che rappresenta circa il 15% del totale), si pongono le due soluzioni del recupero energetico tramite sistemi a freddo, come la bio-ossidazione (aerobica o anaerobica), o a caldo come la gassificazione, la pirolisi e l’incenerimento oppure l’avvio allo smaltimento in discarica.
Dunque anche in una situazione ideale di completo riciclo e recupero vi sarà una percentuale di rifiuti residui da smaltire in discarica o da ossidare per eliminarli e recuperare l’energia. Da un punto di vista ideale il ricorso all’incenerimento e alle discariche indifferenziate dovrebbe essere limitato al minimo indispensabile.

Come si può comprendere un ‘sistema integrato di gestione dei rifiuti’ è un insieme complesso dove, a seconda dei materiali da gestire, sono definite apposite filiere e strutture industriali complesse (impianti); sulla base di questi principi, quindi, appare evidente l’irrinunciabilità degli impianti anche se spesso non sono benvoluti dai cittadini.

Semplificando possiamo dire che il rifiuto differenziato umido (organico) può essere trattato essenzialmente in due modi: in impianti di compostaggio per produrre ammendante che può essere riutilizzato in agricoltura o per ricoperture di discariche esaurite oppure in biodigestori anaerobici che, estraendo il biogas, cioè metano generato dalla fermentazione dei rifiuti, mediante la sua combustione producono elettricità; il materiale finale può diventare un ammendante.

Il rifiuto differenziato secco (carta, cartone, plastica, vetro, legno, ecc.) se ‘pulito’ può essere avviato presso appositi impianti per ritornare nel ciclo della produzione come materia prima oppure per produrre energia (come nel caso della plastica nei termovalorizzatori), mentre se ‘sporco’ può subire un trattamento di selezione prima di essere avviato agli impianti finali. Negli impianti di selezione è prevista una ‘prima separazione’, solitamente svolta manualmente, dai materiali grossolani considerati estranei; successivamente, a seconda del materiale da trattare, gli impianti possono essere dotati, per una ‘pulizia’ più accurata, di sistemi meccanici (piatti vibranti, soffi di aria compressa, ecc.)  per dividere carta e cartone o separare le plastiche per colore, elettrocalamite (separatori magnetici) per i metalli ferrosi (ferro e acciaio) e sistemi ad induzione (separatori a correnti parassite) per i metalli non ferrosi (alluminio, rame, ottone).

Il rifiuto indifferenziato invece può subire un primo trattamento di selezione per separare i metalli ferrosi e non ferrosi, che vengono avviati a riciclo, e un successivo trattamento meccanico per separare la parte secca (sopravaglio), più leggera, da quella umida (sottovaglio), più pesante.

Il sopravaglio, costituito essenzialmente da materiali ad elevato potere calorifico (carta, cartone, plastiche, legno) in parti così minute per cui non ne è possibile la separazione, dopo un ulteriore processo di raffinazione, può essere inviato a recupero energetico presso impianti di termovalorizzazione sotto forma di combustibile prodotto dai rifiuti, il cosiddetto CDR, da cui si ottengono calore ed energia elettrica.

Dal sottovaglio, costituito da organico di bassa qualità perché contenente anche materiali estranei non separabili, mediante un processo di biodigestione anaerobica, si può estrarre biogas e produrre energia elettrica; una volta esaurita la generazione del biogas, il materiale diventa stabile perdendo la carica batterica e può essere utilizzato per ricoperture di discariche esaurite.

Per gli ingombranti ed i RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) si procede alla selezione e al relativo smontaggio; le parti ottenute (metalli, legno, plastiche, vetro, ecc.) divise per materiale ritornano nella produzione come materie prime.

Tutti questi processi in ogni caso producono scarti non più raffinabili, ma che, a seconda del potere calorifico posseduto, possono essere avviati a recupero energetico nei termovalorizzatori producendo calore ed energia elettrica o in discarica; più gli impianti sono efficienti e meno scarti si producono riducendo così al minimo il ricorso alle discariche e ai termovalorizzatori.
Grazie a questa impostazione si è verificata un’inversione di tendenza notevole negli anni, con un deciso rafforzamento dell’avvio a recupero e la marginalizzazione dello smaltimento: nel 2016 il 53% dei rifiuti gestiti viene avviato a recupero, il 25% a smaltimento e il 22% a pretrattamenti, a fronte di percentuali che nel 1999 erano, nell’ordine, 38%, 46% e 17%.
Se ci concentriamo sugli imballaggi, i risultati conseguiti nelle diverse filiere nazionali del riciclo degli stessi si evidenzia che il riciclo (v. tabella) si è mantenuto, anche nel 2016, a un buon livello con 8,4 milioni di tonnellate di rifiuti da imballaggio avviati a riciclo (il 3% in più rispetto al 2015) pari al 67% dell’immesso al consumo.

La carta ed il cartone sono materiali riciclabili poichè la cellulosa che contengono può essere sottoposta a ripetuti utilizzi. Il processo del riciclo di carta e cartone è tuttavia energivoro: per fare una tonnellata di carta da cellulosa vergine occorrono ben 15 alberi, 440.000 litri d’acqua e 7.600 kWh di energia elettrica però partendo dalla fibra del rifiuto cartaceo circa il 95% viene trasformato in nuova carta; rispetto ad altre produzioni, quindi, il macero comporta grandi risparmi energetici, idrici e di legname.
Le cartiere, oltre a consumare grandi quantità di gas naturale per la produzione dell’energia necessaria alla trasformazione del materiale, generano anche degli scarti che in paesi come Germania e Svezia finiscono in impianti, realizzati nei pressi delle cartiere, per il recupero energetico (termovalorizzatori) che producono energia elettrica riutilizzata dalle cartiere stesse mentre in Italia, come accade nel lucchese, il maggior comparto del settore cartario nazionale, finiscono prevalentemente in discarica perché non si sono previsti termovalorizzatori nell’area.

Il riciclaggio della carta comprende varie tipologie di prodotti: giornali e riviste, libri, quaderni e opuscoli, sacchetti, imballaggi in cartone, scatole per alimenti, per detersivi o scarpe, fascette di carta dei vasetti di yogurt e bevande, ecc. In alcuni casi i rifiuti cartacei raccolti in modo differenziato vengono venduti all’estero (Cina o Germania).

Grazie alla sua natura il vetro può essere rifuso infinite volte per produrre nuove bottiglie o flaconi, consentendo un significativo risparmio energetico e di materie prime. Gli imballaggi in vetro (bottiglie, flaconi ecc.) finiscono nelle vetrerie e vengono sottoposti a un’operazione di selezione presso un impianto di trattamento specializzato. Il trattamento primario è composto da varie operazioni di cernita (manuale o meccanica), separazione per colore (bianco, verde e rosso), frantumazione, vagliatura eliminando tutte le materie estranee con particolare attenzione alla ceramica che, se resta nell’impasto, è in grado di indebolire il manufatto finale. Infine le sabbie di vetro, derivanti dal trattamento secondario degli scarti e che non sono adatte alle produzioni di imballaggi in vetro, sono a riciclo nell’industria delle ceramiche e in altri settori vetrari (es. le fibre o le carte abrasive).

Le materie plastiche più diffuse sul mercato dei prodotti di consumo sono:

  • PE, polietilene: sacchetti, flaconi per detergenti, giocattoli, pellicole e altri imballi;
  • PP, polipropilene, con usi diversissimi: oggetti per l’arredamento, contenitori per alimenti, flaconi per detersivi e detergenti, moquette, mobili da giardino;
  • PVC, cloruro di polivinile: vaschette per le uova, film, tubi; e anche nelle porte, nelle finestre, nelle piastrelle;
  • PET, polietilentereftalato: bottiglie per bevande, fibre sintetiche, nastri per cassette;
  • PS, polistirene (polistirolo): vaschette per alimenti, posate, piatti, tappi.

Dopo la fase di raccolta differenziata, la plastica viene portata negli impianti di prima selezione e trattamento; viene quindi separata con procedimenti tendenzialmente meccanici e ottici da altre frazioni e impurità, quindi suddivisa per tipologia di polimero. In particolare si selezionano PET e PE, a bassa e alta densità. Si ottengono così, dopo alcune fasi di triturazione, scaglie o granuli che verranno utilizzati per la produzione di nuovi oggetti. Il materiale ottenuto è tanto migliore quanto più la plastica di partenza è omogenea.
Nel caso infatti si suddividano le diverse tipologie in modo omogeneo, si ottiene materia prima secondaria, cioè con caratteristiche tecniche e chimiche del riciclato molto simili a quelle iniziali.

Alcuni esempi di prodotti:

  • PET e/o PP riciclato: nuovi contenitori (non alimentari), secchi, cassette per ortofrutta, fibre per imbottiture, maglioni, ‘pile’, moquette, filati e tessuti per l’arredamento, interni per auto, lastre per imballaggi vari, montature di occhiali, parti di carrozzeria di elettrodomestici, borse riutilizzabili, trapunte, sedie, tavoli, carrelli e trolley per la spesa nei supermercati, vasi da fiori;
  • PVC riciclato: tubi, scarichi per l’acqua piovana, raccordi, passacavi, prodotti per il settore edile e per l’irrigazione in agricoltura;
  • PE riciclato: contenitori per detergenti, tappi, film per i sacchi della spazzatura, pellicole per imballaggi, casalinghi.

Nel caso di trattamento di diversi tipi di plastica insieme si ottiene plastica riciclata eterogenea, impiegata ad esempio per produzione di panchine, parchi giochi, recinzioni, arredi urbani, cartellonistica stradale, componenti per auto o scooter, oggetti di design (lampade), palette e scope.
La plastica non avviata al recupero può essere destinata alla termovalorizzazione, sfruttando la possibilità di recupero energetico; infine, se sottoposta invece ad un apposito trattamento, può dare origine a combustibili alternativi, utilizzabili nei forni dei cementifici e per la produzione di energia termoelettrica.

Alcuni esempi di prodotti realizzati con le plastiche riciclate

Il legno utilizzato dalle aziende riciclatrici deriva principalmente da:

  • imballaggi;
  • scarti di prima e seconda lavorazione del legno;
  • scarti derivanti dai processi di costruzioni e demolizioni edili;
  • rifiuti ingombranti, come mobili e infissi, provenienti dalla raccolta differenziata urbana.

Il riciclo del legno è essenzialmente orientato alla produzione di pannelli truciolari; inoltre vengono prodotte altre tipologie di pannelli, blocchi per pallet, pasta cellulosica per cartiere e blocchi di legno-cemento per l’edilizia.
Non tutti gli imballaggi di legno vengono trasformati in pannelli: è il caso dei pallet che, a seguito del loro utilizzo e/o dismissione se riparabili, vengono ricondizionati per permetterne la reimmissione sul mercato, allungandone il ciclo di vita.

Alcuni esempi di prodotti realizzati col legno riciclato

L’alluminio possiede caratteristiche ottimali per il riciclo: può essere riciclato al 100% e riutilizzato all’infinito per dare vita ogni volta a nuovi prodotti. Gli imballaggi in alluminio solitamente vengono raccolti insieme ad altre tipologie di materiali (p.es. vetro o plastica, imballaggi ferrosi), dai quali, in appositi impianti di primo trattamento, vengono separati tramite un separatore che funziona a correnti parassite generate dal campo magnetico presente per essere poi pressati in balle e inviati alle fonderie. Il 90% dell’alluminio prodotto nel nostro Paese proviene dal riciclo e non differisce per nulla da quello ottenuto dal minerale originale poiché le caratteristiche fondamentali del metallo rimangono invariate e può essere impiegato per nuovi imballaggi, nell’industria automobilistica, nell’edilizia, nei prodotti casalinghi, ecc.

Anche gli imballaggi d’acciaio (scatole, scatolette, barattoli, tappi, coperchi per i cibi, secchielli, fusti e bombolette…) vengono raccolti insieme ad altre tipologie di materiali (per esempio vetro o plastica, imballaggi non ferrosi), dai quali, in appositi impianti di primo trattamento, vengono separati tramite sistemi magnetici (elettrocalamite). Gli imballaggi in acciaio vengono pressati in balle e avviati presso le acciaierie dove vengono fusi nei forni per produrre nuovo acciaio. Anche l’acciaio come l’alluminio, può essere riutilizzato all’infinito.

La frazione organica da sempre rappresenta la porzione principale dei rifiuti urbani avviati a recupero; conferita presso appositi impianti specifici può subire un trattamento

  • aerobico (compostaggio)
  • integrato anaerobico/aerobico (TMB trattamento meccanico-biologico)

Nel primo caso si producono ‘compost’ (ammendate compostato) ottenuto da scarti organici selezionati alla fonte che è un ottimo fertilizzante e viene utilizzato in orticoltura, frutticoltura, coltivazioni industriali, florovivaismo, realizzazioni di aree a verde pubblico e di interesse naturalistico e ‘compost di qualità controllata’ (FOS frazione organica stabilizzata) ottenuto da scarti non selezionati alla fonte e trova un valido utilizzo nei ripristini ambientali di cave esaurite, di aree inquinate, di discariche esaurite e come materiale per usi tecnici vari come sistemazione di aree di rispetto di autostrade e ferrovie (scarpate, argini, terrapieni) e costituzione di aree verdi di grandi dimensioni (parchi pubblici, campi da golf, campi da calcio, ecc.).

Nel secondo caso (TMB) vengono prodotti

  • componenti riciclabili, come carta, metalli, plastiche e vetro, e altri componenti destinabili solamente in discarica
  • ‘biogas’ utilizzabile come combustibile
  • un ‘digestato solido’ che può essere sfruttato per migliorare le proprietà agricole del suolo

Nel terzo caso si producono solo biogas e digestato solido.

I RAEE, Rifiuti da Rpparecchiature Elettriche ed Elettroniche, cioè frigoriferi, condizionatori, lavatrici, lavastoviglie, televisori, pc, lampade e tubi al neon e piccoli elettrodomestici in genere (telefonini, tritatutto, asciugacapelli, ecc.), una volta raccolti sono trasportati presso impianti specifici dove vengono smontati sia manualmente che meccanicamente per ottenere vetro, plastiche, metalli ferrosi (ferro e acciaio), metalli non ferrosi (rame, zinco, stagno, alluminio) e metalli preziosi (oro, palladio) che sono reintrodotti nel ciclo industriale di produzione.
Lo stesso vale per pile e accumulatori dai quali si ricavano Piombo, Nickel, Cadmio, Zinco e Mercurio, oltre a plastiche.

Gli oli esausti una volta raccolti possono essere trasformati in lubrificanti mediante un processo di rigenerazione (oli minerali) oppure in biodiesel, tensioattivi e saponi (oli vegetali).
I rifiuti tessili trovano la loro destinazione nel riutilizzo (68%), nel riciclo nell’industria tessile (25%) e nello smaltimento in discarica (7%).
Si riciclano anche in maniera praticamente completa pneumatici (gomma, acciaio), veicoli (vetro, metalli, gomma, plastiche, lubrificanti) e rifiuti inerti da costruzione e demolizione (sabbia, ghiaia, cemento).
Esistono anche impianti in grado di trattare i rifiuti da spazzamento stradale dai quali si può ricavare organico, sabbie, ghiaia e metalli.

 Conclusioni
Arrivati a questo punto, possiamo dire con relativo ottimismo che siamo avviati sulla strada del non ritorno relativamente alla gestione dei rifiuti, ma non dobbiamo abbassare la guardia: il percorso è ancora lungo!
Occorre essere continuamente attivi e proattivi mettendo in campo e consolidando anche ulteriori azioni come le buone pratiche del riuso, un caposaldo della green economy e dell’economia circolare.
Nel prossimo articolo parleremo di questi termini molto citati negli ultimi anni, spesso abusati, ma dei quali non si conosce il pieno significato e soprattutto non se ne percepiscono le ricadute economiche e sociali.

Nel frattempo non possiamo fare a meno di sentirci parte di un ‘tutto’ che ci attribuisce precise responsabilità sulla sopravvivenza del nostro pianeta e della nostra specie e che, se ci pensiamo, ci mette di fronte ad una consapevolezza ben sintetizzata dalla maestria di Italo Calvino che, nel suo racconto ‘La Poubelle agreè‘ (La pattumiera gradita) scritto a Parigi tra il 1974 e il 1976 riflette sul tema dei rifiuti partendo dal punto di vista del pater familias cui tocca mettere fuori l’immondizia per arrivare a più ampi ragionamenti sull’identità e la memoria: “Cosicché nel momento in cui svuoto la pattumiera piccola nella grande e trasporto questa sollevandola per i due manici fuori dal nostro ingresso di casa, pur ancora agendo come umile rotella del meccanismo domestico, già m’investo d’un ruolo sociale, mi costituisco primo ingranaggio di una catena d’operazioni decisive per la convivenza collettiva, sancisco la mia dipendenza dalle istituzioni senza le quali morrei sepolto dai miei stessi rifiuti”.
(2/fine.)

La precedente puntata a questo link:
Prima puntata – Riciclo, l’Italia guida la classifica europea

Fonti:

  • COREPLA – Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica
    www.corepla.it Cosa si fa con la plastica riciclata
  • RILEGNO – La filiera degli imballaggi di legno – Settembre 2014
  • ITALO CALVINO – La poubelle agreé (La pattumiera gradita)

* (l’autore è un esperto di analisi, progettazione, gestione e commercializzazione di servizi ambientali e di igiene urbana)

Ultimi video

A tre mesi dal crollo della soletta dell’asilo infantile a Chiavari, arriva il dissequestro dell’immobile
Parla Alberto Sivori, presidente dell’Associazione Asilo Infantile Della Torre: “Siamo sulla buona strada”
Massimo Maugeri di Legambiente: ”Alcuni sindaci sono soci di Iren"
"La sovrapposizione dei ruoli genera confusione sul tema della depurazione e sui relativi costi”. Prosegue la battaglia contro l'impianto alla Colmata
Chiavari - La difficile storia di Elena, da tre anni sfrattata e invalida dorme in macchina
L’appello al Comune: “Dov’è la casa che mi avete promesso? Sono stanca, non posso più stare per strada”
L’abbraccio dei pazienti al dottor Zampogna che ha condiviso con loro 42 anni
“Un lavoro bellissimo e complicato, che ho desiderato fare fin da bambino. Ho dato tanto, ma ho ricevuto moltissimo”
Cardiologie aperte anche in Asl 4. In campo il reparto di Cardiologia dell’ospedale di Lavagna, diretto dal professor Guido Parodi
Il team lavora sulla prevenzione di fattori di rischio modificabili, per ridurre i ricoveri e rendere i presidi locali più efficienti
Leivi, a dieci anni dall’alluvione riaperta via Gazzo. Il sindaco Centanaro: “Viabilità, fondamentale l’entroterra”
L'assessore regionale alla Difesa del suolo Giampedrone sulla tutela delle risorse idriche e le scelte dei progettisti
Lavagna, bilancio e affidamento in concessione del porto turistico: arroventato consiglio comunale
L’amministrazione opta per il Project Financing. Sarà la Regione a gestire la gara. Il sindaco Gian Alberto Mangiante: “Ho tutelato la città”
Palcoscenico all’aperto per la riapertura del Teatro Cantero di Chiavari
Successo dell’iniziativa dell’Associazione Impegno Comune che ha offerto ai cittadini un fuoriprogramma con musica e frammenti di storia
Al Liceo Artistico Luzzati si concretizza il progetto di un polo della creatività
Sarà orientato all’arte, alla fotografia, al cinema e alla comunicazione multimediale, competenze legate alle professioni del futuro
Pietro Armenante: ”La nostra agricoltura non viaggia sui trattori e neppure con le sovvenzioni"
Il titolare della Azienda Agricola “Tomato de Ma”: ”Chi produce cibo è anche responsabile della nostra salute e di quella dei nostri territori”
Intervista a Sandro Longo sugli aspetti critici della relazione di Iren sul nuovo depuratore di Chiavari
Parla il professore ordinario di Idraulica presso l'Università di Parma, che ha sollevato parecchie osservazioni in maniera documentale rispetto al progetto che fa discutere la città
Roberto Pettinaroli va in pensione e lascia il 'Secolo XIX' dopo 42 anni di carriera
Quindici anni sono stati spesi come responsabile nella redazione del Levante: “Rimarrò sempre un giornalista, un mestiere che, se fatto bene, non fa sconti”
L’asilo Della Torre / Delpino bene storico e patrimonio vitale per la comunità
Nato per volontà dei benefattori chiavaresi, ha svolto la sua opera ininterrottamente per 173 anni, anticipando l’evoluzione dei tempi
A due mesi dal crollo del pavimento, l’Asilo Delpino costretto a rinunciare all’avvio del prossimo anno scolastico
Restano la preoccupazione delle famiglie di trovare nuovi spazi per i bambini e l’amarezza di separarli dalle loro maestre
Il Liceo Marconi Delpino di Chiavari continua a mietere successi sia in campo culturale che sportivo
Intanto si prosegue la strada intrapresa della modernizzazione formativa negli spazi, nei contenuti e nelle modalità
Nasce a Chiavari “Impegno Comune”, associazione culturale e politica
Il fondatore Davide Grillo: ”Intendiamo proseguire con costante impegno l’incontro e il confronto con i cittadini e le istituzioni”
“Fermatevi, o le conseguenze saranno irrimediabili”: l'appello del Comitato No Depuratore
Presentato uno studio commissionato all’Università di Parma dai ricorrenti al Tar che ha portato alla luce numerose criticità nella relazione idraulica fornita da Iren
Gianni Bottino: “Apriamo alla ricerca e alla promozione di un prodotto 100% ligure, il basilico Dop”
Intervista al direttore del Consorzio di tutela del Basilico Genovese Dop: "Lo facciamo anche attraverso l'accordo con l’Unione Cuochi Liguri"
Anoressia e bulimia, Liguria tra regioni più colpite. Il Governo taglia i fondi per le cure
Il dottor Fabrizio Gallo, specialista nella cura dei disturbi alimentari: “Adolescenti i più colpiti”. Il 19 gennaio manifestazione anche a Genova
Asl 4, proroga di due anni per il dg Paolo Petralia, pronto a raccogliere le sfide del futuro
“La sanità di comunità è il vero cambiamento culturale, organizzativo e gestionale dove fare prevenzione”
Il Governo incentiva i pescatori a rottamare le barche, ma è polemica
Augusto Comes di Federcoopesca: “La riduzione della pesca a strascico avrà impatti negativi sull’occupazione e sulla filiera di pescato fresco"
La collina frana, il Santuario delle Grazie a Chiavari è in pericolo
Il parroco: ”Dal 2019 le mie segnalazioni sono state ignorate, l’ordinanza emanata soltanto oggi ci sorprende e ci danneggia, occorre intervenire urgentemente”
Chiavari, Silvia Garibaldi dai banchi dell'opposizione traccia il bilancio dell’attività dell'amministrazione
La consigliera comunale non ha dubbi: “È stato un anno inconcludente, solo annunci, una rappresentazione teatrale senza contenuti”
Italia Nostra: “Scongiurato l’ennesimo assalto alla diligenza Preli”
Così l'associazione commenta la sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto anche l’appello intentato dal Comune di Chiavari condannandolo alla soccombenza delle spese
La mostra “Dialoghi informali” alla Galleria G. F. Grasso della Società Economica
Una visita alla collettiva del momento con Claudio Castellini, curatore dell’evento e presidente dell’Associazione Tecnica Mista
Chiavari, alla vigilia dell’ultimo consiglio comunale del 2023 il consigliere Nicola Orecchia pressa sull’autore del cartello diffamatorio
Il rappresentante di una delle liste di opposizione: "Se fosse una persona seria, invece di rimanere anonimo, chiederebbe scusa alla funzionaria diffamata e risarcirebbe il danno”
Nuove regole sull’Osservatorio regionale per la tutela degli animali, associazioni in rivolta contro Regione Liguria
Anna Bruzzone, presidente della LIDA Tigullio: “Stiamo valutando un ricorso al Tribunale amministrativo regionale"
Capodanno 2024, la tendenza: sempre più gente festeggia in piazza
Barbara Possagnolo di Tigullio Wedding & Events: “Dietro ogni evento pubblico ci sono mesi di lavoro e una vera cabina di regia per garantire la sicurezza”
Matteo Bassetti ospite a Chiavari per la conclusione del corso “Ufficio Stampa 2.0” di Wylab
Il direttore della Clinica di Malattie Infettive dell'ospedale San Martino di Genova: “Sono troppe le fonti improvvisate che diffondono fake news”
Smart Lab a Casarza Ligure, presentato il progetto del nuovo hub di innovazione per aziende e scuole
La struttura sarà intitolata a don Nando Negri, il fondatore del Villaggio del Ragazzo: una bella opportunità per tutto il territorio
Il pandolce, una tradizione ligure dalle origini leggendarie. Intervista a Luca Antonini
Parla il patron della Pasticceria Copello di Chiavari, erede di una storia pasticciera lunga duecento anni
A due mesi dallo spostamento del capolinea dei bus a Chiavari non si fermano le polemiche
L’RSA - USB trasporti denuncia: “Troppe criticità, nessuna visione di futuro. Il Comune non ha onorato gli impegni sottoscritti"
Il mitico presepe degli Amici du Brunzin ospitato a Palazzo Franzoni a Lavagna
Da oltre vent’anni raffigura gli abitanti della città. La storia unica di questa Natività continua. E nella sede del Comune si ricrea l’atmosfera del borgo
Anche il chiavarese Luiso Sturla è ospite alla mostra “Dialoghi Informali”
"L’arte è emozione e momenti di vita talvolta difficili da raccontare. La mia pittura è informale, ma con radici figurative ispirate alla natura”
Il Comitato 'No al depuratore in colmata': "Siamo stati ricevuti dal nuovo difensore civico della Liguria Francesco Cozzi, mentre Iren continua a negarsi"
Massimo Maugeri: "Scuola e depuratore sono temi distinti con iter differenti"
Gioco d’azzardo e scommesse, Boitano: "Il pericolo per i giovani è online"
Il titolare di un'agenzia di scommesse: “Lo Stato incassa cifre notevoli e ci sono vent’anni di ritardi nella regolamentazione".
Presentata la trentanovesima edizione del “Lunaio de Ciavai”, dell’Associazione O Castello
Cesare Dotti, curatore della pubblicazione: “Una città affacciata sulle acque attraverso 563 proverbi e oltre 70 fotografie”
Il comitato “No al depuratore in Colmata” è sceso in piazza: raccolta firme e informazione sui rischi
Molto numerosi i residenti che sollecitano una soluzione alternativa al problema. Sanguineti: "Il Comune di Chiavari faccia questa battaglia"
Venerdì 1° dicembre, alle ore 18, alla Società Economica di Chiavari, la presentazione dell’ultimo libro di Getto Viarengo
L’autore dialogherà con il presidente dell’Entella Antonio Gozzi per illustrare il suo "L'albero della cuccagna", edito da Internòs
La Filarmonica di Chiavari presenta il calendario di “Dicembremusica 2023”
Danilo Marchello, direttore artistico: “Un programma ambizioso, si parte con la Sinfonia n.9 di Beethoven, un evento straordinario”
Depuratore a Chiavari il sindaco di Leivi Centanaro ribadisce: "Ancora attuale la mia proposta, valorizza la risorsa idrica ed evita lo scarico a mare”
Intanto, il consigliere regionale Gianni Pastorino di Linea Condivisa chiede un’audizione in Città Metropolitana
Iniziativa pubblica del Comitato No al Depuratore in Colmata: tutti in piazza
"Il 24 saremo davanti al Comune di Chiavari, non è una sfida, ma un invito all’amministrazione e tutta la città"
A Lavagna “Sono tutti cavoli nostri”, la presentazione della vice sindaca Elisa Covacci 
"Abbiamo tanta ricchezza di storia, tradizioni e gastronomia che rappresentano per noi motivo di fierezza e orgoglio da condividere"
La mareggiata flagella Chiavari. Il consigliere Orecchia sposa la causa del Comitato No al Depuratore in Colmata
Intanto l’assessore regionale Giacomo Giampedrone non ritiene di dover rivedere il progetto, rispondendo alle interrogazioni di Luca Garibaldi e Gianni Pastorino
La consigliera Silvia Garibaldi interviene sulle ulteriori criticità che il maltempo ha fatto emergere
“Un depuratore non è un pavimento che si può ricostruire. Chi pagherebbe i danni incalcolabili di un disastro?": le domande che ci si sta facendo sempre di più in città
Davide Grillo: “Piano assunzioni poco chiaro e costi alti nel quadro della spesa pubblica”
L'ex candidato sindaco a Chiavari raccoglie le istanze delle organizzazioni sindacali del comune ed espone le sue riflessioni
La violenta mareggiata a Chiavari aumenta gli interrogativi sulla costruzione del depuratore in colmata
Legambiente interpella vertici e azionisti di Iren sui rischi e sulla oculatezza dei costi per le difese a mare
I volontari della Protezione Civile della Croce Verde di Chiavari impegnati anche in Toscana
A poche ore dall’emergenza sulle nostre coste, hanno proseguito l’attività di sostegno alle persone nelle aree più colpite dalle esondazioni
Chiude la libreria delle Paoline, Chiavari perde un pezzo di storia
Roberta Cassini e Goffredo Feretto a malincuore abbassano la saracinesca dopo 47 anni. “Ci vorrebbe un miracolo per salvarla”
Dall’evento "Sapori e storie verticali" nuovo impulso al progetto per la realizzazione del Parco Fluviale dell’Entella
Si riparte da sei Comuni. I sindaci di Cogorno e Leivi lanciano un accorato appello: “La Regione Liguria ci ascolti”
A un mese dallo spostamento del capolinea bus a Chiavari, le scuole chiedono un incontro al Sindaco
Gli istituti interessati dai cambiamenti: "Vogliamo analizzare le varie criticità. Ci sono conseguenze del traffico sulle ore di lezione"
L'autore Francesco Dario Rossi ci racconta il suo libro “Rileggere oggi Liala”
Un fenomeno da 10 milioni di copie vendute, snobbata dalla critica ma amata dal pubblico. Un Nom de plume, firmato D'Annunzio, diventato leggenda
Gianfranco Saffioti, "Il Meteorologo Ignorante”: "Così ho raggiunto 55.048 follower"
“Dobbiamo cambiare le modalità di comunicazione delle allerte. Al mio Ignotur sempre più persone che chiedono informazioni chiare"
Non c’è pace per chi vive e lavora sulla Piana dell’Entella. Ora anche la tromba d’aria
L'evento atmosferico assai violento abbattutosi su Lavagna ferisce e lascia ovunque i segni del suo passaggio. L'appello dei residenti: “Venite ad aiutarci”
L’ottava edizione di "Sapori & storie verticali" fa tappa anche a Lavagna
“Dai contratti di fiume al parco fluviale", il titolo dell’incontro che vedrà la partecipazione di esperti e sindaci
A Chiavari vietato mugugnare. I creatori del famoso gruppo di Facebook gettano la spugna
Parlano gli amministratori, dopo le querele che sono partite da parte del Comune di Chiavari: "L'aria per noi è diventata pesante"
Italia Nostra sollecita Regione e Soprintendenza al rispetto del vincolo di tutela della Piana dell’Entella
Parla l’avvocato Daniele Rovelli: “Devono essere rispettati i criteri di vera ingegneria naturalistica”
Alla Società Economica di Chiavari un convegno per ricordare il biologo e naturalista Federico Delpino
L'iniziativa organizzata a 190 anni dalla nascita. Una figura fuori dagli schemi. E soprattutto ancora attuale
Chiavari: i cittadini dell’ex capolinea di piazza dell’Orto ringraziano il sindaco per averli liberati dai miasmi
E gli studenti di piazza Nassiriya e i residenti di piazza Roma chi ringrazieranno? Il caso non pare essersi placato
Via al patto anti-inflazione anche nei supermercati Gulliver: “Una scelta in linea con la nostra strategia"
"Mettiamo al centro l’attenzione e la vicinanza alle persone e ai territori che ci ospitano. Un impegno che vorremmo prolungare"
Alla Società Economica di Chiavari la Mostra "I 200 anni della Anatomia Universa di Paolo Mascagni"
Una esposizione che ripercorre i lavori e gli studi del Mascagni e ne analizza i risvolti sulla medicina moderna
Che fine hanno fatto le aule per il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti di Chiavari? Lo chiede il consigliere Nicola Orecchia
“Questa Amministrazione va forte solo a parole”
Proprietari e operatori della piana dell’Entella accolgono il vincolo di tutela con moderato ottimismo
“Il disastro è stato fatto, chiediamo che venga ripristinato quello che è stato distrutto, anche se ci vorranno anni”
Due argini due misure? Sul vincolo della Piana dell’Entella interviene Massimo Maugeri di Legambiente
“Una vittoria dei cittadini, che non ferma lo scontro tra istituzioni“
Il segretario della Fimmg, Antonio Zampogna: "Ci sono ancora molte, troppe resistenze a vaccinarsi”
"Si registra una crescita dei contagi Covid. Forse da metà ottobre al via campagna vaccinale e antinfluenzale", annuncia il medico di base chiavarese
Arriva il decreto per salvare la Piana dell'Entella. Mangiante: "Restano ancora alcune problematiche"
Parla il sindaco di Lavagna: "Sulle procedure adottate, la battaglia non è finita. Continuiamo a sbattere contro un muro di gomma allucinante"
La geografa Claudia Vaccarezza: "Ma il vincolo è stato imposto con un netto ritardo"
Parla la precorritrice dell’iter della salvaguardia del sito della Piana dell’Entella: “Invalidati mille anni di storia identitaria e di biodiversità”
Zucchero Amaro, l’intervista alla neo presidente: “Il commercio equo e solidale è un patto tra produttori e consumatori"
Alessandra Governa: “Al centro c'è sempre la sostenibilità del pianeta e delle persone. Ottime le collaborazioni con i produttori locali"
Paola Salmoiraghi, dirigente del Marconi Delpino, al Zueni Festival torna sulla questione del capolinea di piazza Nassiriya
La preside del liceo chiavarese: "Siamo ancora in una fase di verifica e di confronto con l’amministrazione sulla sicurezza degli studenti"
Sabato 23 settembre partirà da Rapallo la marcia aperta a tutti, per dire “Sì al grande Parco Nazionale di Portofino”
Gli organizzatori: “Non esistono alternative al Parco a 7 comuni, è una questione di orgoglio e di dignità”
Si chiude con grande successo la tre giorni del Zueni Festival. Superate le aspettative
Idee, talenti e professionalità “in vetrina” per e con i giovani, per raccogliere le sfide del futuro locale
I sindaci di Leivi e Carasco sullo spostamento del capolinea bus a Chiavari: "È mancato il confronto"
Casaretto e Centanaro: "Ogni Comune è padrone nel suo territorio, ma sulle scelte che coinvolgono il comprensorio, sarebbe necessario confrontarsi”
Giulia Musso porta al Zueni Festival il suo esilarante spettacolo “A ognuno il suo”
L’inno all’ospitalità ligure partito dal panificio Rossetti arriva al Giardino dei Lettori della Società Economica venerdì 15 alle ore 21 (le zanzare sono avvisate)
Al Zueni Festival domenica 17, alle 18, “Chat Gpt vs creatività tradizionale"
La scrittura classica deve temere l’intelligenza artificiale? Nicola Peirano e Adamo Romano a confronto
Si scrive “Zueni” e si legge radici locali, visioni globali, l’energia dei giovani del Tigullio
Al via dal 15 al 17 settembre "Zueni Festival". I giovani della Società Economica di Chiavari invitano a condividere esperienze, idee e progetti
Posticipata al 2 ottobre la rivoluzione dei capolinea bus a Chiavari
Ancora incertezze sui locali tecnici per gli autisti. Nuovo incontro fissato per il 14 settembre
C’è amianto nei magazzini del Comune di Chiavari in via Pio X e lungo il viale cimiteriale?
Se lo chiede e lo chiede a Comune e Asl Davide Grillo. E parte un esposto ai Carabinieri
A Chiavari la 73° Settimana Liturgica nazionale. Il Cardinal Zuppi: “Ma la vita è sempre speranza"
Il presidente della Cei: "Dobbiamo ricucire quello che la violenza ha lacerato". Monsignor Tasca: “È bello essere qui, facciamo in modo che lo sia anche per i giovani della nostra regione”
“La corsa del triumvirato”. Silvia Garibaldi contro lo spostamento del capolinea dei bus
La consigliera comunale stigmatizza la decisione presa dall'amministrazione chiavarese di lasciare piazza Nostra Signora dell'Orto per un capolinea 'diffuso'
Arrivano le piogge. Paura e rabbia tra i residenti della sponda chiavarese del fiume Entella
“Siamo abbandonati e soli tra fiume e degrado, solo parole e rimpalli, ancora un anno di inerzia da parte dell’amministrazione”
I mille video di 'Piazza Levante' in un grazie. Interviste, testimonianze e documenti per raccontare, denunciare e approfondire
In cinque anni tante persone sono passate sotto la nostra pellicola virtuale, per raccontare problemi ed esporre i loro punti di vista. Uno spazio in totale libertà
A Chiavari continua il balletto tra nuovi stalli e nuovi capolinea. Dall’11 settembre la rivoluzione
Trasporto pubblico locale: incontro tecnico nei giorni scorsi tra Amt, Comune e sindacati. Davvero sono tutti contenti?
Tra storia, musica e gastronomia il sindaco di Recco ridisegna la geografia del vivere municipale
Successo della rassegna E-20/23, e a settembre ci saranno i fuochi. Nei giorni scorsi la storia della città raccontata da Serena Bertolucci
Liguria, a caccia con arco e frecce. Massimo Pigoni di Enpa: “Ennesima crudeltà ai danni degli animali"
Il parere dell'associazione: "È inaccettabile che vengano condannati ad una morte lenta e dolorosa”
Andrea Casaretto, tecnico apistico: "Per le api un altro nemico: la Vespa Velutina"
"Sta prendendo il sopravvento sulle api e gli insetti impollinatori autoctoni, creando disequilibri pericolosi anche nel Tigullio"
Borzonasca e l'invaso di Giacopiane, Giuseppino Maschio: "Cento anni, intreccio unico tra storia naturale e storia umana"
Il sindaco ripercorre la vicenda di questo lago artificiale: "Ricco di biodiversità, è risorsa preziosa per il tutto il territorio"
Maxi-depuratore in Colmata: dodici mesi per dire "no" al progetto di Iren
Ma il piano procede senza modifiche a salvaguardia del territorio. Notevoli gli impatti anche sul bacino del fiume Entella. Legambiente e Comitato: “Andiamo avanti”
Lavagna: oltre 2 milioni di euro finanziati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr)
Cinque interventi di risanamento del territorio, dalla costa sulla diga soffolta, alla collina su cedimenti e percorsi naturalistici
La leggenda della Notte della Torta dei Fieschi diventa storia di tutti
Elena Avanzi ed Enrico Bonicelli sono i Conti della 73a edizione. Treno Storico speciale e manifestazioni collaterali
Lavagna, con l’astensione di Officina Lavagnese (Pd), impugna la delibera regionale “Salva Diga”
Una scelta contro gli appetiti speculativi e a tutela della piana dell’Entella. Il sindaco Mangiante contro la Regione: “Manfrine procedurali, eccesso di potere”
L’agronomo Consiglieri: "Cinipide sotto controllo grazie ai lanci dell’insetto antagonista"
"In Liguria la lotta biologica alla diffusione del parassita del castagno ha ricondotto i valori di soglia tollerabili. Ora il problema è la tropicalizzazione"
“Sestri è per me un’ancora sicura”: Maura Canepa torna a esporre a Sestri Levante, la sua città
La pittrice è ormai conosciuta in tutta Europa. La sua mostra personale è allestita nella centralissima via Colombo fino al 30 agosto
Il Capitano Burzio, prima donna al comando dei Carabinieri di Chiavari: "Mi sento in famiglia"
"L'obiettivo è garantire sicurezza e vicinanza alla popolazione in un territorio con un buon livello di qualità della vita"
I “capolinea” dell’amministrazione chiavarese. Scintille in Consiglio su trasporti e servizi
Frenata brusca sulle decisioni annunciate solo poche settimane fa, che di certo non soddisfano gli utenti e le maestranze
Poker di premiati e doppia edizione per l’Esculapio d’Oro del Comitato Assistenza Malati Tigullio
Il Presidente Mordini: "Serata in piazza dell'Orto il 27 luglio, anche per testimoniare il sostegno al Servizio Sanitario Nazionale”
Successo dell’iniziativa “La Terrazza sul mare”, il racconto sulla storia della Colmata
L'idea di Getto Viarengo: un momento di consapevolezza sull’unicità, sull’utilizzo del luogo e sulla necessità di recepire le bellezze del territorio
Donata da Michele Scandroglio a Rapallo una statua che celebra il legame tra uomo e cane
L'imprenditore ed ex parlamentare: “Un omaggio a tutti coloro che hanno a cuore e amano gli animali e un ricordo del mio amato Ciccio”
La 28a edizione del Premio dell’Olio di Leivi apre l’estate Leivese con tanti eventi
Il sindaco Vittorio Centanaro: “Degrado e abbandono galoppano. Guardiamo al Parco di Portofino come collante e utilità territoriale"
Capolinea spostato, i sindaci contro Chiavari. Riunione infuocata in Città Metropolitana
Gli amministratori dell’entroterra contestano la decisione di Palazzo Bianco: “Se non saremo garantiti, interromperemo i pagamenti verso Amt”
Enzo Sivori, ex presidente di Atp, diventa vice presidente di Amt: "Sono a disposizione"
“Non ho alcuna delega ma ho una trentennale esperienza - dice - Siamo in un buono stato di salute, passato il momento più critico"

Altri articoli

Commercio a Chiavari, Pessagno (Ascom): “Siamo un’isola felice, ma occorre lavorare tutti insieme per migliorare”

"È evidente che la legge Bersani abbia prodotto delle conseguenze notevoli. Anzitutto, è stata frutto di un percorso politico. Ora è la stessa politica che deve trovare delle soluzioni: noi commercianti possiamo dare una mano"

Per abitare a Portofino possono bastare cinque euro d’affitto a metro quadrato: così il Comune riaffida le case popolari

Si tratta delle abitazioni di proprietà della Civica amministrazione, in piazza della Libertà (e quindi a pochi metri dalla celeberrima piazzetta), che la Giunta ha deciso di mettere a bando nei giorni scorsi