Home Eventi La ‘Casting Week’ per attori e comparse liguri con la Genova Liguria Film Commission

La ‘Casting Week’ per attori e comparse liguri con la Genova Liguria Film Commission

da Alberto Bruzzone

Genova e la Liguria lanciano la prima ‘Casting Week’ per attori e comparse. Si tratta di un censimento dei talenti che vivono e operano sul territorio, che verrà realizzato ad aprile per rispondere alla crescente richiesta di ruoli e comparse da parte delle produzioni che scelgono Genova e la Liguria per le loro riprese. Saranno previsti momenti sia per attori professionisti sia per attori con esperienze amatoriali. Il risultato sarà un database al servizio delle case di produzione, che avranno una panoramica delle risorse umane offerte dalla regione.

Chi vorrà partecipare dovrà rispondere a una call e – nel pieno rispetto delle normative anti-Covid – riceverà un appuntamento per un casting professionale con riprese audio e video e shooting fotografico. Il tutto sarà gratuito, nell’ottica di offrire un servizio al comparto attoriale ligure. Sarà anche organizzato un incontro tematico con l’attore Pietro Sarubbi, per dare indicazioni su come prepararsi al casting.

Nonostante il lockdown e le restrizioni imposte dalla pandemia, nel 2020 la Genova Liguria Film Commission ha registrato 211 progetti assistiti (nel 2019 furono 150), 710 giornate di produzione, 9273 giornate di lavoro e 5436 notti d’albergo. Genova e la Liguria sono sempre più lo scenario scelto per lungometraggi, documentari, cortometraggi, videoclip musicali, trasmissioni tv e grandi serie televisive, con crescenti ricadute economiche sul territorio.

Cristina Bolla, presidente della Genova Liguria Film Commission, spiega: “Attraverso la ‘Casting Week’, prosegue il lavoro avviato nella primavera 2020, con la nascita della nuova Production Guide di GLFC: strumento che in pochi mesi ha raccolto l’adesione di oltre 200 realtà produttive genovesi e liguri. Ora si prosegue con i cast artistici, per giungere a un database completo sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista creativo. Tutto ciò nasce, in particolare, dalla volontà di fornire un servizio alle produzioni che GLFC attrae sul territorio, con lo scopo di fornire un servizio di assistenza di alto profilo, a 360 gradi. L’obiettivo è anche stimolare la collaborazione fra attori: creare quindi una rete, che funzioni secondo parametri di apertura e trasparenza nell’accesso alle opportunità che via via si presenteranno nel prossimo futuro. Come anticipato nella conferenza stampa di mercoledì scorso, lo scenario evidenzia una crescita esponenziale delle produzioni che girano in Liguria: a fronte di una domanda crescente, GLFC lavora per organizzare l’offerta”.

Ti potrebbe interessare anche