Home Eventi Il Tigullio negli anni d’oro nel monumentale libro di Sandro Antonini

Il Tigullio negli anni d’oro nel monumentale libro di Sandro Antonini

da Alberto Bruzzone

di ALBERTO BRUZZONE

Sandro Antonini può ormai essere ampiamente considerato uno degli autori di punta non solo della casa editrice Internòs di Chiavari ma di tutta la Liguria, in particolare della Riviera di Levante. Certamente, la piccola ma floridissima azienda di Goffredo Feretto e della figlia Ester se lo tiene ben stretto e ne ha tutte le ragioni, visto che Antonini non sbaglia mai un colpo e confeziona, volume dopo volume, delle vere e proprie perle, siano essi lavori a carattere storico oppure romanzi.

Tra le creature dell’autore di Sestri Levante, ce n’è una in particolare che lo vede impegnato nel suo filone principale, ovvero quello dello storico e del ricercatore che con grandissima e sempre puntuale passione va a compulsare archivi e documenti.

Il libro s’intitola ‘Tigullio giorno e notte. Luci e ombre negli anni d’oro: 1950-1969. La cronaca, i protagonisti’ ed è stato ristampato nelle scorse settimane anche grazie al contributo di Duferco Energia: è un’opera a dir poco monumentale per quanto riguarda quel ventennio che ha fatto fiorire il Levante sia sotto il profilo della cultura che delle arti, sia sotto il profilo delle storiche manifestazioni che del jet-set nazionale e internazionale.

Quattrocento pagine dove Antonini riversa tutto quello che sa e tutto quello di cui è venuto a conoscenza, per restituirci il quadro di un territorio mai così attrattivo e mai così à la page. Gli anni d’oro, appunto: quelli dei panfili a Santa Margherita e a Portofino, dei fotografi scatenati per immortalare i personaggi famosi, ma anche della crescita esponenziale del turismo per tutti, nelle località di Rapallo e di Sestri Levante e, di conseguenza, l’azione delle varie amministrazioni comunali per continuare a promuovere le rispettive città attraverso manifestazioni e iniziative che si sono protratte nel tempo sino a oggi.

Leggere questo libro è un tuffo al cuore, non solo perché l’amarcord affascina in qualsiasi epoca e in qualsiasi latitudine, ma perché affascina ancor di più in questi tempi in cui tante cose ci sono proibite. Antonini ricorda che la Riviera negli anni Cinquanta e Sessanta non è solamente quella del cemento (da qui nacque il termine ‘rapallizzazione’ che ancora oggi viene usato quando si vuol parlare di urbanizzazione selvaggia), ma è anche e soprattutto quella della vita, della nascita di circoli, di associazioni, di nuove biblioteche.

L’autore ci fa conoscere i primordi di alcune kermesse di straordinario successo, come la Torta dei Fieschi di Lavagna, gli spettacoli pirotecnici di Rapallo, la Sagra del Bagnun di Riva Trigoso, il Carnevale di Chiavari e tanto, tanto altro. Se c’è stato un elemento che ha rilanciato e portato al culto internazionale questa fetta di Liguria, non sono le seconde case, ma è stato tutto quello che di immateriale, ancorché ugualmente duraturo (se non di più), vi è stato costruito intorno. La sfida di oggi è di saper rimanere in quelle lunghezze d’onda, per quanto i tempi siano nettamente cambiati. Eppure, l’enorme successo di un posto come le Cinque Terre, ad esempio, dimostra che ancora si può e che niente e nessuno potrà mai portar via al Tigullio quanto di bello c’è, perché è bello per natura e per come è stato creato.

Occorre sempre essere in grado di promuoverlo per il meglio, come fecero i nostri predecessori. Tanti personaggi dell’epoca che Antonini racconta uno dietro l’altro: da Marcello Rezzano a Mirella Zolezzi, da Luigi Pinasco a Ernani Paggi, da Nanni Andreatta, Franco Casoni e Luiso Sturla a Rosa RoncaglioloGuido Tassara, Wanda ed Emanuele Prato, insieme a moltissimi altri. A far da corredo, un bell’apparato fotografico.

Se c’è una strenna di Natale che potrà essere assai gradita, è proprio questo bel volume: farà compagnia a poco per volta, e ogni volta sarà una piacevole scoperta. Sandro Antonini è una garanzia e, come tutte le garanzie, non sbaglia mai un colpo. Ma proprio mai.

La scheda
Sandro Antonini
Tigullio giorno e notte. Luci e ombre negli anni d’oro: 1950-1969. La cronaca, i protagonisti
Pagine 396
Internòs Edizioni

Ti potrebbe interessare anche