Bagni Oasi, la spiaggia per i quattro zampe
Aziende in vetrina, Chiavari, Economia

Bagni Oasi, la spiaggia per i quattro zampe

Ma quale vita da cani! Ai Bagni Oasi di Chiavari c’è un’area della spiaggia libera attrezzata che è dedicata ai quattro zampe. “Avevamo un labrador, Nala, con il brevetto da bagnino e alcuni clienti ci avevano manifestato l’esigenza di poter venire con il loro cane. Ecco come è nata l’idea”, spiega il titolare Marco Piras.

Servizio completo che contempla il benessere a 360 gradi e rende tutti felici. In via Preli, infatti, con 28 euro si hanno due lettini e l’ombrellone per l’intera giornata, la ciotola, la doccetta per lavarlo, il materassino per farlo sdraiare comodamente, lo snack per la merenda e i giochi per il divertimento in acqua. E poi, assistenza veterinaria 24 ore su 24 e assicurazione. Con cinque euro in più si può usare il phon se si desidera asciugare il cane prima di ritornare a casa. Insomma, c’è di tutto e di più. ‘Un toccasana per chi ama gli animali’, scrive Eleonora da Como in una recensione su TripAdvisor. “Funziona, è vero. Molta gente viene anche da fuori Chiavari per questo servizio. Gli animali sono contenti, giocano, si rilassano, hanno il loro spazio e convivono senza alcun problema”.
Non esistono limiti di taglia o razze indesiderate, l’unico divieto è per le femmine in calore che potrebbero turbare la quiete della spiaggia. Tutti felici, dunque, i padroni e i loro più fedeli compagni, sempre insieme anche sotto l’ombrellone. “Sono soprattutto i ragazzi quelli che vengono con il loro cane in spiaggia”, osserva Piras.
Famiglie e giovani, invece, compongono la clientela tipo dell’area di Oasi non aperta agli animali. L’ingresso non si paga, il costo per due lettini e un ombrellone è di 21 euro per tutto il giorno. Si mangia a pranzo – ristorante e tavola fredda – ma anche di sera con vista sul mare colorato dal tramonto: “A cena facciamo sia ristorante sia pizzeria, la nostra cucina è molto apprezzata. Variamo quotidianamente il menù in base al pesce che viene pescato”. Il piatto che ha riscosso il maggior successo è il tonno in crosta di pistacchio di Bronte, l’ideale dopo una giornata a ‘cuocere’ sotto il sole.

Ai Bagni Oasi si organizzano anche corsi particolari come il fitwalking, per imparare la corretta tecnica della camminata, rinforzare i muscoli e bruciare i grassi. Ombrelloni di paglia, pergole in legno e divani rendono l’atmosfera esotica, “perché vogliamo far pensare alla gente di non essere a Chiavari. Puntiamo molto sui servizi: il wi-fi, le carte, riviste ad uso gratuito, l’aperitivo da gustarsi sul lettino”.
Un’Oasi che si è fatta bella negli anni tra mille difficoltà e tanta passione. “Quando ho cominciato con la mia famiglia avevo sedici anni, era il 2001. Avevamo appena un tavolino e 4 sedie: noleggiavamo l’attrezzatura nella spiaggia di fronte alla stazione ferroviaria, poi a fine giornata riportavamo tutto in un box. Diciamo che l’Oasi era solo nel nome”. Piano piano però l’attività cresce con il gabbiotto in spiaggia, il bar, le serate di festa, il campo da beach volley che diventa punto di ritrovo fisso per molti ragazzi. Fino al 2012, quando i lavori al porto turistico costringono la famiglia Piras a traslocare in via Preli, proprio di fronte all’ormai ex campeggio. “Un danno economico perché la nostra stagione cominciò a metà luglio, il bar venne realizzato dove c’erano i posteggi ma mancavano tutti gli allacci. E poi quella spiaggia – che Piras ha in convenzione – era sempre stata libera, quindi la gente che la frequentava non era abituata a prendere il lettino”. Adesso la musica è cambiata. Sacrifici ripagati e ambiente che ogni anno si abbellisce.

“Adoro questo lavoro, anche se è logorante. Si inizia alle 8 e si finisce oltre la mezzanotte. Ma ho avuto anche un negozio di pasta fresca ed è impagabile poter lavorare all’aria aperta, fermarsi un attimo e guardare il mare. E poi mi piace fare l’imprenditore perché ti permette di essere eclettico”. Un manifesto che neppure il meteo può strappare: “Sinceramente neppure le guardo le previsioni, in fin dei conti non posso cambiare nulla e comunque sono fiducioso per natura”.
Ecco, se non lo avete ancora capito, il sole lo trovate dentro i Bagni Oasi.

DANIELE RONCAGLIOLO
18 Luglio 2019
RECENT COMMENTS
FlICKR GALLERY
THEMEVAN

We are addicted to WordPress development and provide Easy to using & Shine Looking themes selling on ThemeForest.

Tel : (000) 456-7890
Email : mail@CompanyName.com
Address : NO 86 XX ROAD, XCITY, XCOUNTRY.