Home Aziende in vetrina Quercus, il benessere del corpo ha radici solide

Quercus, il benessere del corpo ha radici solide

da Alberto Bruzzone

Logo e nome sono un omaggio ad Arnold Schwarzenegger, l’Austrian Oak: Quercus, termine scientifico per definire la quercia, simbolo di forza e del sette volte mister Olympia, è il centro forma e benessere aperto a Chiavari in via Parma 2K il 10 settembre del 2016. Un anno di lavori per ridare luce a un magazzino e trasformarlo totalmente. Seicento metri quadrati divisi tra sala pesi, zona corsi e, soprattutto, sauna finlandese e idromassaggio. Una formula integrata per guardare in alto “ispirandosi alle moderne strutture presenti nelle grandi città come Milano e Genova” racconta il titolare, Giovanni Ghio, reinventatosi ‘imprenditore’ dopo una vita da bancario. A trascinarlo nella passione del fitness ci ha pensato il nipote, Davide Dellepiane, socio e anima di Quercus, realtà che dà lavoro a sei persone.

Mossa vincente perché questo è un mercato florido e in continua crescita testimoniato dai numeri diffusi in occasione dell’edizione 2017 dell’European Health & Fitness Market Report: il fitness rappresenta la prima attività sportiva europea con oltre 56 milioni di iscritti (quasi 5 milioni e mezzo in Italia, la Germania guida la classifica con oltre 10 milioni).

E qui a Chiavari si fanno le cose sul serio. La programmazione dei corsi non concede riposi. Dal più classico Pilates alla Movida Fitness, lezione con movimenti molto semplici, ripetuti nel tempo e abbinati alla musica: “Sta andando forte anche l’Iron Boxe, un corso che definirei catartico”, mix di arti marziali con un sacco su una base di appoggio che permette di fare combinazioni ripetute alternando gambe e braccia a ritmo di musica. Si fatica con le hit dell’estate in sottofondo e attrezzature innovative a modellare il proprio corpo per non temere la prova costume. Un esempio? La Bulgarian Bag, una sacca a forma di mezzaluna, riempita di sabbia, ispirata alla tradizione bulgara che vede impegnati, nel corso di manifestazioni di folklore, i pastori nel trasporto sulle spalle di agnelli o capretti; ideata dal lottatore olimpionico Ivan Ivanov, ha delle cinghie alle estremità che consentono cinque diversi punti di presa e consente di potenziare tutta la muscolatura del corpo, dai muscoli della schiena a quelli di spalle, braccia, addominali, dorsali e gambe. “Per la sala pesi abbiamo scelto macchine di ultima generazione che non caricano le articolazioni allenando ogni muscolo del corpo”, spiega Ghio.

Questa estate molti corsi di Quercus hanno trovato casa nella discoteca Sol Levante, mentre durante l’anno il centro chiavarese accoglie tirocinanti dell’Università di Scienze Motorie di Genova, che per alcuni mesi passano dalla teoria alla pratica al fianco degli istruttori, “inoltre abbiamo convenzioni con i dipendenti di Istituzioni, Forze Armate e grandi aziende, che possono iscriversi a prezzi scontati”.
Da queste parti spesso si fa vedere pure Jimmy Pedemonte, da molti ritenuto il miglior tecnico nazionale di culturismo, che rifinisce i suoi campioni in vista delle gare di posing. Un mondo in fermento con una novità alle porte: “A settembre vogliamo ampliare l’offerta nel campo dell’estetica con il massaggio sportivo e riabilitativo”. Radici sempre più solide per il benessere dei chiavaresi.

DANIELE RONCAGLIOLO

Ti potrebbe interessare anche